(Foto Samantha Zucchi Insidefoto)

Salvini San Siro – Milan e Inter hanno presentato questo pomeriggio il progetto di fattibilità per la costruzione di un nuovo stadio nell’area di San Siro. Un progetto che prevederebbe – qualora lo si realizzasse – l’abbattimento del “Giuseppe Meazza”, per fare spazio in quella zona a un distretto multifunzionale dedicato allo sport, all’intrattenimento, allo shopping e al divertimento.

Sulla questione stadio è intervenuto anche il ministro dell’Interno, Matteo Salvini: «Chiedo copia del progetto: ogni novità è la benvenuta, soprattutto se ci aiuta a gestire meglio anche la sicurezza, ma da sportivo, italiano, milanese e milanista non posso pensare all’abbattimento del glorioso stadio di San Siro».

Non solo Salvini, anche Adriano Galliani ha toccato il tema, spiegando però di essere favorevole alla demolizione dell’impianto: «Certo che sono favorevole all’abbattimento di San Siro. Non ci sono alternative, non puoi pensare di giocare e allo stesso tempo ristrutturare lo stadio. Il primo anello è stato fatto nel 1926, il secondo nel ’60 e il terzo anello nel ’90».

Adriano Galliani, ad del Monza (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

«E’ impossibile pensare – ha aggiunto l’ex a.d. del Milan – che da qui possa nascere uno stadio moderno. Era anche la mia vecchia idea quando ero amministratore delegato del Milan. La posizione non può che essere quella. Nel frattempo giochi nel vecchio stadio e a 100-200 metri c’è un cantiere, poi quando è pronto il nuovo abbatti il vecchio. Lo hanno fatto in tantissime città senza che nessuno facesse casino», ha concluso Galliani.

SEGUI LA COPPA D’AFRICA 2019 SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here