gattuso dimissioni milan
Gennaro Gattuso (Foto Daniele Buffa / Image Sport / Insidefoto)

Le strade di Rino Gattuso e il Milan si separano. La decisione è maturata nella serata di ieri, spiega l’Ansa, dopo un incontro fiume  tra l’ormai ex tecnico rossonero e l’amministratore delegato, Ivan Gazidis: oggi dovrebbero arrivare i comunicati di rito, così come oggi dovrebbero essere ratificate le dimissioni del responsabile dell’area tecnica Leonardo.

«Decidere di lasciare la panchina del Milan non è semplice – ha spiegato Gattuso a Repubblica – ma è una decisione che dovevo prendere. Non c’è stato un momento preciso in cui l’ho maturata: è stata la somma di questi diciotto mesi da allenatore di una squadra che per me non sarà mai come le altre. Mesi che ho vissuto con grande passione, mesi indimenticabili. La mia è una scelta sofferta, ma ponderata. Rinuncio a due anni di contratto perché la mia storia col Milan non potrà mai essere una questione di soldi».

Alla base del divorzio, che si consuma in un’atmosfera definita “armoniosa” da una fonte del club, ci sarebbe una diversa veduta strategica tra Gattuso e Gazidis. Il primo vorrebbe inserire qualche giocatore di esperienza per fare il salto di qualità, l’ad invece vuole proseguire sulla linea verde voluta dal fondo Elliott, ovvero comprare giovani e valorizzarli, spiega l’Ansa.

Gattuso aveva ancora due anni di contratto, rinnovato con la proprietà cinese. Per sostituirlo si fanno i nomi di Jardim, Giampaolo, Simone Inzaghi, Di Francesco e Gasperini, con la suggestione Allegri. Gattuso piace invece alla Sampdoria, al Monaco e al Newcastle.

SEGUI LA COPA AMERICA E I PLAYOFF DI SERIE B SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here