(Foto Calcio e Finanza)

Format Serie B ricorso Tar – Il Tar del Lazio ha dichiarato «improcedibili» i ricorsi amministrativi con i quali le società sportive Ternana, Pro Vercelli e Robur Siena impugnavano la decisione del Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare della FIGC dell’ottobre scorso, che ha dichiarato inammissibili i ricorsi proposti contro le delibere che hanno modificato l’organico della Serie B (da 22 a 19 squadre), senza procedere con i ripescaggi.

In sostanza – scrive l’ANSA –, la prima tranche di ricorsi è stata dichiarata improcedibile in quanto le stesse ricorrenti hanno dichiarato in udienza di non avere più interesse al ricorso stesso. Il ricorso del Catania, invece, è stato dichiarato inammissibile perché la società non potrebbe mai essere ripescata in quanto c’è una preclusione per il fatto che è stata sanzionata per illecito sportivo nella stagione 2016-2017.

Identiche le sentenze su Ternana, Pro Vercelli e Robur Siena. Per i giudici «è innanzitutto pacifico che le ricorrenti, in ragione della posizione di classifica registrata nella stagione sportiva 2017/2018, erano legittimate a partecipare, per merito sportivo, unicamente al campionato di Serie C»; ed è indubbio «che non sussista in capo alle ricorrenti alcun diritto in senso proprio al ripescaggio».

Indimostrata, poi, sarebbe la circostanza che il ripescaggio di 3 squadre, qualora non fossero stati adottati i provvedimenti di riduzione dell’organico del campionato «potesse essere concretamente raggiunto» dalle tre società.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE BKT SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here