(Foto PHC Images / Insidefoto)

Mohammed Bin Salman, principe dell’Arabia Saudita, ha rinunciato – almeno momentaneamente – all’acquisizione del Manchester United. Come riporta “The Sun”, l’agente Pini Zahavi era stato contattato dal regime saudita, con l’obiettivo di guidarlo nella trattativa che avrebbe portato a un’acquisizione milionaria. Secondo i media inglesi, infatti, l’offerta sarebbe stata pari a 3,8 miliardi di dollari.

Tuttavia, la famiglia Glazer – proprietaria dei Red Devils – si è categoricamente rifiutata anche soltanto di considerare una vendita della società. Stando a indiscrezioni, infatti, Avi e Joel Glazer, i due membri della famiglia americana più coinvolti nello United, starebbero pensando di assumere un ruolo ancora più attivo nella gestione del club.

Si ritiene comunque che la posizione del vicepresidente esecutivo Ed Woodward non sia ancora in discussione, nonostante la convinzione diffusa che le difficoltà di questa stagione siano attribuibili in parte proprio a lui.

Dunque, il “no” all’apertura di una trattativa ha momentaneamente bloccato i sauditi, che considerano comunque ancora lo United come l’obiettivo principale, ma che allo stesso tempo sono pronti a rivolgere la loro attenzione ad altri potenziali obiettivi se non riceveranno indicazioni diverse nei prossimi mesi.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE