lavorare alla Juventus
Esultanza dei giocatori della Juventus (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Aspettando l’andata dei quarti di finale di Champions League contro l’Ajax, il titolo della Juventus continua a salire e sfiora il massimo storico.

Nel dettaglio, le azioni della società bianconera hanno chiuso a quota 1,6055 euro per azione (+1,65%), la seconda miglior chiusura storica dopo quella del 19 settembre 2018 (quando a fine giornata le azioni valevano 1,6720 euro). Dopo aver toccato il massimo giornaliero a quota 1,6170 euro (il massimo storico intraday a 1,8130 il 20 settembre 2018, dopo il massimo in chiusura del giorno precedente) in mattinata, nel pomeriggio il titolo si è stabilizzato.

 

Una crescita che prosegue dal post-rimonta contro l’Atletico Madrid: dal 12 marzo scorso infatti il titolo è cresciuto del 31,3%, con una salita dell’8,3% dal 2 aprile fino a oggi.

I volumi di oggi sono stati pari a 20.778.958, in linea con la media di 21,2 milioni degli ultimi tre mesi.

In salita così anche la capitalizzazione, con il valore del flottante che ha raggiunto nuova quota 1,6 miliardi di euro.

Intanto, verso la sfida di Amsterdam, Joao Cancelo ha confermato la presenza di Cristiano Ronaldo: “Cristiano Ronaldo sarà convocato per Amsterdam, vedremo se partirà titolare o no”, ha rivelato il terzino portoghese in un’intervista a Sky Sport 24. “Cristiano – ha detto il difensore – si sta allenando, è un professionista, sta facendo di tutto per essere pronto ad aiutare la squadra”.

Nell’allenamento di oggi alla Continassa, secondo quanto riporta l’Ansa, CR7 ha svolto una parte del lavoro in gruppo con la squadra. Filtra un ottimismo sempre maggiore che Ronaldo possa esserci dal 1′ mercoledì contro l’Ajax, nell’andata dei quarti di Champions.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here