Qatar Serie A (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Il Qatar mette nel mirino la Serie A e la sponsorizzazione della Roma tramite Qatar Airways potrebbe avere un seguito.

Secondo quanto riportato da Luciano Mondellini sulle pagine di Mf-Milano Finanza, infatti, nel Paese del Golfo Persico sarebbe cresciuto l’interesse per entrare nell’azionariato di un club italiano, con i dossier di due club seguiti da vicino, ovverosia Roma e Milan.

 

In casa giallorossa il tema stadio rimane al centro: in caso di ulteriori ritardi a livello burocratico, non è da escludere che Pallotta possa decidere di passare la mano se arrivasse un’offerta importante. E l’emirato, che già controlla il PSG tramite la Qatar Investment Authority, metterebbe le mani su un altro club di una delle città più conosciute al mondo: tuttavia, già ai tempi della sposorizzazione di Qatar Airways, l’interesse qatariota per il mondo capitolino non era stato molto gradito in Vaticano.

Proprio per questo resta allo studio anche il dossier relativo al Milan. Elliott e la famiglia Singer hanno garantito investimenti per il club rossonero, ma si tratta pur sempre di un fondo che non fa del suo core business la gestione diretta di aziende, ma anzi è un soggetto che solitamete acquista per rivendere. Per questo, una volta sistemati i conti anche con il lavoro dell’ex Arsenal Ivan Gazidis e magari con progetto per lo stadio già approvato, Elliott potrebbe anche decidere di lasciare il club nelle mani qatariote.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

3 COMMENTI

  1. ma se già controllano il PSG non possono acquistare altre società che giocano nella stessa competizione UEFA o mi sfugge qualcosa? dando per scontato che Milan Roma e PSG puntanto tutte a giocare la Champions negli anni…

    vero è che il PSG ha da sempre dimostrato di poter vivere al di sopra delle leggi UEFA

  2. Marco Spinelli.Io non mi stupirei che dopo tutte le delusioni accumulate in Champions con il PSG in questi anni questi sceicchi mollino la squadra francese al suo destino e si trasferiscono armi e bagagli al Milan che rimane dopotutto con le sue 11 finali e sette vittorie nella coppa dalle grandi orecchie la seconda forza euromondiale dopo il Real Madrid.Particolare non secondario, tra le grandi squadre europee il Milan è l’unica vendibile ad un prezzo non troppo esorbitante

  3. Il Vaticano è uno stato straniero sovrano con le sue regole, come lo è l’italia, in oparticolar modo la sua Capitale, non credo ci si debba preoccupare come se a Roma il tempo si sia fermato al tragico periodo tragico storico, relativo allo Stato Pontificio, quando qualsiasi decisione fino ad uno starnuto, erano decisi in maniera repressiva eslusivamente dal papa e dai suoi tirapiedi, certo dobbiamo anche tener conto che ingerenze dirette da parte dello Stato Italiano, certo possiamo anche dire che gli appecoronamenti nella storia di questo paese, si sono susseguiti ininterrottamente da parte dei suoi rappresentanti il potere, fin dalla sua nascita, davanti al potere poco o malamente mascherato della chiesa, fascismo compreso, ma se ancora oggi nel 2019, il Vaticano si permette ancora di mettere bocca in ogni decisione presa o programmata da questo paese sovrano, chiamato Italia, penso non faccia onore, ne a chi lo rappresenta e l’amministra, ma soprattutto e in maniera più esaustiva, si possono definire queste continue ingerenze, un costante insulto a tutto il Popolo Italiano, compresi gli appecoronati cronici.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here