calciatori scarpini nike adidas
(Foto Insidefoto.com)

Dopo l’eterno dualismo Messi contro Cristiano Ronaldo, la sfida Nike vs Adidas rappresenta, da sempre, una delle contrapposizioni più famose del panorama calcistico internazionale. I due colossi del settore sportivo, con princìpi e input diversi, si sono posizionati come punto di riferimento per i propri consumatori anche tramite gli ingenti investimenti effettuati nell’industria del calcio.

Da sempre Nike e Adidas rappresentano l’eccellenza come sponsorizzazione tecnica, e la loro strategia evidenzia la chiara scelta di legarsi a tutto tondo con i propri partner commerciali. Anche, e soprattutto, tramite iniziative di marketing fortemente integrate. Come per esempio l’iniziativa di Adidas di coinvolgere i tifosi nella progettazione stilistica della maglia da giocoo  le maglie celebrative realizzate da Nike (ultima quella sfoggiata dall’Inter nel Derby di Milano).

 

Partendo dalla classifica stilata dal Deloitte Football Money League2019 dei 20 club più ricchi del calcio europeo, abbiamo sviluppato un’analisi cercando di delineare la strategia di sponsorizzazione di Nike e Adidas. Cercando di capire anche quale è l’audience potenziale di cui dispongono tramite i loro partner commerciali.

Dall’ultimo report diIQUII Sport di marzo 2019 (scaricabile qui), quella riportata nell’immagine sotto risulta la copertura degli sponsor tecnici prendendo in considerazione i maggiori 6 campionati europei, più le rispettive seconde serie.

Nike comanda con il 15,61%,a seguire Adidas con l’11,81% Macron e Puma a duellare per il terzo posto.

Fonte: 15th update Report “The European Football Club”, IQUII Sport

Abbiamo, però, limitato la nostra analisi alle 20 squadre più ricche del calcio europeo, e analizzato la copertura a livello di social media che garantiscono ai loro technical sponsor.

Fonte: Rielaborazione Calcio&Finanza – 15th update Report “The European Football Club”, IQUII Sport

Abbiamo rielaborato i dati ottenuti sulla base del numero di followers totali sui 4 principali social media (Facebook, Youtube, Instagram e Twitter) e singolarmente su Instagram. Quest’ultimo rappresenta, al momento, il canale più redditizio a livello strategico per le società di calcio. Soprattutto se finalizzato a dare visibilità ai propri partner commerciali. E ultimamente anche a vendere, considerata la direzione “e-commerce” verso cui sta andando il social media più in voga del momento.

Nike è sponsor tecnico di ben 8 squadre tra le 20 della classifica del Deloitte Football Money League, mentre Adidas di 4 squadre in totale. Se andiamo a considerare nello specifico di quali squadre è sponsor tecnico il singolo brand, è possibile notare il differente posizionamento a livello di mercato delle due aziende.

Adidas è partner delle quattro squadre più seguite dei quattro principali campionati europei (Spagna, Inghilterra, Germania e Italia). Infatti Real Madrid, Manchester United, BayernMonaco e Juventus risultano essere le squadre più seguite (non sono online) dei rispettivi campionati nazionali.

Nike invece sembra posizionarsi più come un brand di “massa”, che però deve fare attenzione all’avanzata del colosso tedesco che sta, piano piano, accorciando sempre di più la distanza dall’azienda americana. Lo dimostrano i grossi investimenti effettuati negli ultimi anni e gli accordi commerciali recentemente sottoscritti con la Juventus (valido già per questa stagione) e con l’Arsenal (di cui Adidas diventerà sponsor tecnico subentrando a Puma dalla prossima stagione).

Meno investimenti, ma maggiormente mirati. Sembra esser questa la chiara strategia di Adidas rispetto a Nike. Meno presenza sui singoli mercati in termini di squadre sponsorizzate, ma forti investimenti sulle grandi squadre. In Italia e Germania, Adidas è sponsor solo di Bayern Monaco e Juventus. A differenza di Nike che sponsorizza rispettivamente 2 e 5 squadre in quei campionati.

Fonte: Rielaborazione Calcio&Finanza – 15th update Report “The European Football Club”, IQUII Sport

Risulta, quindi, curioso osservare come ci sia una sostanziale parità a livello di obiettivo finale, ottenuto tramite strategie divergenti. La visibilità sui principali canali social delle squadre di riferimento risulta essere pressoché la stessa. Anche a parità di investimento (306 milioni versati da Adidas e 308 milioni da Nike). Con l’azienda americana che però sponsorizza 8 squadre diverse rispetto alle 4 dei tedeschi. Stesso livello di audience ma distribuita in maniera diversa.

Da capire, adesso, le future strategie dei due colossi. Spesso legate anche ai trasferimenti degli stessi calciatori.

Interessante delineare la situazione del Paris Saint Germain che negli ultimi tempi ha sviluppato sinergie diverse con Nike, anche tramite il marchio Jordan. I transalpini, infatti, vogliono avvicinarsi ancor di più ai top club europei, e pretendono un contratto più ricco da Nike. Sfruttando anche la presenza di uno dei testimonial più importanti della società di Oregon, quel Neymar Jr che potrebbe anche essere tra i protagonisti del prossimo mercato.

maglie psg jordan

Incerto anche il futuro tra Atletico Madrid e la stessa società statunitense. Le voci di un possibile cambio da parte dei Colchoneros a favore di Puma si sono rincorse a seguito dell’accordo tra quest’ultima e il giocatore simbolo dell’Atletico, Antoine Griezmann.

Proprio la Puma, sembra voler impensierire la posizione delle due regine indiscusse, con pesanti investimenti nel mercato europeo. E, in questo gioco di incastri, un ruolo fondamentale lo giocano anche gli stessi calciatori.

Il dominio di Nike e Adidas sembra solido. Se non altro anche perché gestiscono, a livello di singoli sportivi, i due giocatori più seguiti al mondo: Lionel Messi e Cristiano Ronaldo. Le strategie di entrambe sembrano chiare e finalizzate a consolidare il mercato con sempre maggiori investimenti.

Oltre che sviluppare il potenziale che il mondo dei social media può permettere di esprimere a livello di audience e clienti potenziali da raggiungere. Un dato che, in sede di contrattazione, le società stanno cominciando a fare pesare, oltre ad aprire interessanti finestre anche a livello di strategie sinergiche tra brand technical sponsor.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here