Raheem Sterling con la maglia dell'Inghilterra (Photo by Matt Bradshaw/phcimages.com) Photo PHC/Insidefoto ITALY ONLY

Ululati, insulti razzisti, versi della scimmia: ancor più della squillante vittoria dell’Inghilterra in Montenegro, i quotidiani britannici denunciano quanto accaduto ieri sera sulle tribune dello stadio di Podgorica.

Per tutta la partita, valevole per la seconda giornata delle qualificazioni a Euro 2020, i tifosi locali hanno preso di mira i giocatori inglesi di colore. Al termine dell’incontro è stato il Ct Gareth Southgate a chiedere l’intervento della Uefa: “Ho sentito tantissimi insulti all’indirizzo di Danny Rose, è stato subissato fino alla fine. Tutto questo non è accettabile, ci aspettiamo provvedimenti ufficiali”.

In mattinata la Uefa ha aperto un fascicolo sulla notte di Podgorica, cominciando a raccogliere registrazioni e testimonianze. Un rappresentante dell’osservatorio anti-discriminazione, che opera per conto della Uefa, era presente in Montenegro e sta compilando un rapporto di denuncia.


Nel dettaglio, cono cinque le accuse nei confronti del Montenegro da parte dell'Uefa: non solo comportamenti razzisti ma anche lancio di oggetti, accensione di fumogeni, il disturbo da parte del pubblico e il blocco del passaggio sulle scale allo stadio.

La commissione disciplinare dell'Uefa analizzerà il caso il prossimo 16 maggio: in passato, per episodi simili, la nazione ospitante ha subito sanzioni che prevedevano la chiusura parziale, o totale, dell'impianto nelle gare successive.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here