Andrea Agnelli (foto Insidefoto.com)
Agnelli nuovo Mondiale per Club – Terminata l’Assemblea generale dell’ECA (European Club Association), il presidente Andrea Agnelli è intervenuto in conferenza stampa per parlare del futuro delle competizioni europee per club e del calendario internazionale, che potrebbe subire una rivoluzione a partire dal 2024.
Agnelli ha ribadito inizialmente il “no” da parte dei membri dell’ECA alla partecipazione al nuovo Mondiale per Club ideato dalla FIFA: «Al momento attuale non parteciperemo al Mondiale per Club, il calendario è troppo congestionato. Ma siamo aperti a modifiche sul format. Non capisco come potremmo prendere parte, non sappiamo nemmeno quali siano le liste d’accesso», ha spiegato.


«Come può la Juventus, ad esempio, qualificarsi? Tutti vogliamo un rinnovamento del Mondiale per Club, ma servono maggiori dettagli per poter dare il nostro ok. Al momento si sta parlando del nulla perché non sappiamo nulla», ha aggiunto Agnelli a proposito del torneo.

E sui rapporti con la FIFA spiega: «Siamo sempre stati molto chiari con la FIFA. Al momento il format del Mondiale per club non ci soddisfa. Vorremmo delle modifiche, anche del calendario internazionale. Vogliamo che siano allineati tutti i tornei delle federazioni, perché è molto difficile così pianificare le stagioni. Dobbiamo lavorare per bilanciare il numero potenziale di partite: la differenza tra i diversi campionati è troppa. Ad esempio tra Inghilterra e Germania c'è una differenza di 12 partite».

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

1 COMMENTO

  1. Non sono d’accordo . Per la juventus e’ meglio sostenere qualunque riforma che aumenta le partite internazionali e riduce le partite in italia. Esempio. In italia la juventus gioca piu’ di 40 partite all’anno e prende circa 100 milioni di diritti tv. In europa per ora ha giocato 8 partite e’ ha gia’ superato i 90 milioni di diritti tv.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here