Micciché Serie A Boxing Day
Gaetano Miccichè (foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto)

Sulla possibilità di esportare alcune partite della Serie A in Cina “credo che non sia una strada percorribile per i prossimi anni”, tuttavia “si può ragionare sulla Supercoppa, su alcune partite di Coppa Italia. Per il campionato obiettivamente siamo ancora lontani dal fare ragionamenti seri”. A dirlo è il presidente della Lega di A, Gaetano Miccichè, prima del vertice nella sede della Figc a Roma tra il ministro cinese Shen Haixiong e la Federcalcio su possibili sinergie tra il calcio italiano e la Cina.

L’incontro rientra rientra nella più ampia serie di tavoli di confronto con la delegazione cinese in Italia e le diverse istituzioni del nostro Paese: “Ci sono tante aree che si possono sviluppare – specifica Miccichè – dalla collaborazione nostra per quanto riguarda per esempio il Var, le sponsorizzazioni, agli incontri che si possono organizzare anche in Cina o cinesi in Italia”, ha aggiunto il presidente della Lega di A ribadendo che per quanto riguarda la Serie A in Cina “al momento non se ne deve parlare”.

“Si è parlato di tante cose in questi giorni di incontri – ha concluso Miccichè – e certamente lo sport e il calcio al suo interno è un mondo importante. Oggi spero si possa sottoscrivere un memorandum dove ci siano dei punti fermi sulla futura collaborazione tra il nostro mondo e il mondo cinese”.


Il tema delle gare all'estero è emerso negli ultimi giorni, dopo la firma di un memorandum d'intesa firmato ieri in Federcalcio tra il numero uno di via Allegri, Gabriele Gravina, e il numero 1 della Comunicazione cinese nonché direttore generale di China Media Group, Shen Haixiong. Nell'ambito della visita del leader Xi Jinping in Italia, la delegazione cinese ha prolungato la permanenza nella Capitale proprio per affrontare il tema dello sviluppo del calcio in Cina a 360°.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE