Il presidente dell'Uefa Aleksander Ceferin e il presidente Andrea Agnelli (Photo by Paul Murphy - UEFA)

Nessuno dei grandi club europei sosterrà la proposta di una riforma del Mondiale per Club a partire dal 2021. Questo, in sostanza, il contenuto di una lettera inviata dall’ECA alla UEFA, nella quale si certifica che le grandi società non daranno appoggio a Infantino nella realizzazione di questo progetto.

FIFA-UEFA, scontro totale sui tornei: oggi il voto a Miami

«Siamo fermamente contrari a qualsiasi potenziale approvazione di un Mondiale per Club riformato in questo momento e confermiamo che nessun club dell’ECA parteciperebbe a questa competizione», si legge nella lettera, firmata dai presidenti e vicepresidenti di 15 società, tra le quali Barcellona e Real Madrid, ma anche Bayern Monaco, Juventus, Paris Saint-Germain e Manchester United.



Come spiega “Palco23”, il discorso delle società è che, una volta approvata la creazione di una terza coppa europea, il calendario non lascia spazi disponibili fino al 2024, momento in cui questo progetto potrebbe essere preso in considerazione. Fino ad allora, assicura l'associazione all'UEFA, «il mundialito non sarebbe accettabile».

«Dobbiamo prestare attenzione agli allenamenti e alle vacanze, i giocatori devono recuperare per ogni stagione che fanno. Se il calendario non viene modificato, ovviamente non possiamo essere d'accordo», ha detto il presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu.

SEGUI LA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here