Italia

Esonerare l’allenatore per ora funziona, quantomeno in Serie A. Tra gli otto avvicendamenti in panchina effettuati finora dalle squadre italiane, infatti, in ben sei casi c’è stato un miglioramento nella media punti, mentre solo in una occasione i risultati sono peggiorati.

Nel dettaglio, sono stati sei i club finora ad esonerare un allenatore, con due società (Genoa e Chievo) che hanno scelto addirittura la strada del doppio esonero.

Scelte quasi sempre giustificabili: la media punti degli allenatori esonerati è stata infatti di 0,64 punti a gara, con una proiezione di soli 24 punti realizzabili in 38 giornate. Media decisamente alzata da Ballardini, esonerato dal Genoa dopo aver conquistato 12 punti in 7 gare.

Allenatore Squadra Partite Punti Media punti
Inzaghi Bologna 21 14 0,67
Longo Frosinone 16 8 0,50
Juric Genoa 7 3 0,43
Vazquez Udinese 12 9 0,75
Ventura Chievo 4 1 0,25
Andreazzoli Empoli 11 6 0,55
D’Anna Chievo 8 2 0,25
Ballardini Genoa 7 12 1,71
TOTALE 86 55 0,64


Numeri in crescita invece per chi è subentrato, rispetto al predecessore: finora infatti la media punti degli allenatori arrivati a stagione in corso è di 0,91 punti a partita, con una proiezione su 38 gare di 35 punti.

Allenatore Squadra Partite Punti Media punti
Mihajlovic Bologna 5 4 0,80
Baroni Frosinone 10 9 0,90
Prandelli Genoa 12 15 1,25
Nicola Udinese 13 16 1,23
Di Carlo Chievo 15 10 0,67
Iachini Empoli 15 16 1,07
Ventura Chievo 4 1 0,25
Juric Genoa 7 3 0,43
TOTALE 81 74 0,91

A migliorare le prestazioni rispetto ai predecessori sono stati Mihajlovic (ultimo subentrato), Baroni, Nicola, Iachini, Prandelli e Di Carlo mentre Ventura ha tenuto la stessa media punti. L'unico a fare decisamente peggio è stato Juric, con una netta differenza rispetto a Ballardini. Una operazione senza la quale il divario tra esonerati-subentrati sarebbe vicina a raddoppiare: la media infatti per gli altri esoneri passerebbe da 0,5 a 0,96 punti a partita.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

PrecedenteRibaltone Roma, anche Monchi verso l’addio
SuccessivoUefa, le decisioni del Var in Champions: su Schick “nessun errore evidente”