come vedere dazn senza buffering

Secondo uno studio di IT Media Consulting entro la fine del 2020 la TV fruibile attraverso il web (c.d. Broadband TV) diventerà il mezzo prevalente per il 34% delle famiglie italiane, raddoppiando la quota attuale, subito dietro il digitale terrestre (37%).

Nel segmento pay TV, dove internet diventerà la piattaforma principale nel 2020 (passando dal 38% al 61% delle famiglie), i ricavi della Broadband TV cresceranno, passando dal 9% al 26% del totale.

Come conseguenza dell’avanzata della Broadband TV, IT Media Consulting stima che i tre maggiori operatori scenderanno al di sotto del 90% dei ricavi totali televisivi nazionali.

Secondo una ricerca EY, nel giugno 2018 gli abbonamenti delle piattaforme a pagamento di Video on Demand (VoD) hanno raggiunto i 5,2 milioni (+126% sul 2017).

Sul fronte degli utenti le piattaforme a pagamento di Video on Demand (VoD) raggiungono gli 8,3 milioni nel giugno 2018 (4,3 milioni nel giugno 2017), mentre gli utenti free VoD (come YouTube, RaiPlay e Mediaset Play) sono cresciuti da 17,6 milioni a 20,9 milioni (+18,8% sul 2017).


Considerando che utenti free e pay possono in parte coincidere, nel giugno 2018 si segnala che complessivamente 23,8 milioni di italiani sono utenti VoD (68% degli utenti internet totali).

Questa tendenza, spiega R&S Mediobanca nel focus sul settore TV, si conferma anche nello sport dove Dazn con la sua offerta via internet è attualmente l’unico operatore oltre a Sky ad avere i diritti televisivi della Serie A e l’esclusiva della Serie B.

SEGUI LA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here