(Insidefoto.com)

Indagine Manchester City Sancho – La Football Association (FA), la Federcalcio inglese, ha aperto un’indagine in merito al trasferimento di Jadon Sancho – attualmente al Borussia Dortmund – dal Watford al Manchester City nel 2015. Secondo “Der Spiegel”, infatti, il club inglese avrebbe versato 200.000 sterline all’agente del giocatore quando il ragazzo aveva solo 14 anni, come incentivo al cambio di società.

Addio Nike, il Manchester City passa a Puma

Le accuse sono state riportate dal quotidiano tedesco sulla base dei documenti di Football Leaks, secondo i quali il City avrebbe appunto pagato una commissione spropositata al procuratore nonostante Sancho fosse ancora minorenne. Le regole FA e FIFA stabiliscono infatti che i giovani giocatori non possono essere rappresentati da un agente fino all’età di 16 anni, motivo per cui un portavoce della Federazione ha detto a Sky: «Possiamo confermare che indagheremo sulle accuse».

Contattato dallo Spiegel, il City ha così commentato: «Non forniremo alcun commento su materiali fuori contesto che si presume siano stati violati o rubati al City Football Group e al personale del Manchester City e a persone legate all’ambiente. Il tentativo di danneggiare la reputazione del club è organizzato e chiaro».



Sancho non è mai sceso in campo con la prima squadra del Manchester City. Il ragazzo si è trasferito a Dortmund per 8 milioni di sterline nell’agosto del 2017 e il club tedesco lo ha definito «uno dei giocatori più entusiasmanti in Europa» dopo la firma di un rinnovo di contratto a ottobre.

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here