juventus agnelli var uefa
Andrea Agnelli, presidente della Juventus (foto Insidefoto.com)

“Grande soddisfazione per l’operazione effettuata”. Il presidente della Juventus Andrea Agnelli commenta così, nel corso di una conference call, l’emissione del bond da 175 milioni di euro da parte della società bianconera.

“Si tratta di un prestio corporate, quindi emesso direttamente dalla società e non da un veicolo. Con orgoglio, posso dire che siamo la prima società calcistica ad emettere un bond con queste caratteristiche, visto che parliamo di un prestito senior, non garantito”, ha proseguito nella conference call con i giornalisti. La Juve ha così dimostrato di essere “pioneristica e innovativa nel suo approccio al mercato” incluso “quello del debito”, le parole di Agnelli.

“Una operazione che conferma anche la capacità di programmazione della Juventus. In questi mesi il CFO Marco Re ha portato a termine l’operazione relativa al prestito, il CRO Giorgio Ricci ha chiuso il rinnovo con Adidas e altre operazioni mentre il Chief Football Officer Fabio Paratici ha acquisito a parametro zero Aaron Ramsey”.


"Continua così la crescita della Juventus, consapevoli tuttavia che le società big d'Europa restano ancora lontane. L'ambizione ora è continuare questo processo di crescita iniziato nel 2010", ha concluso Agnelli.

SEGUI LE PARTITE DELLA JUVE SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

9 COMMENTI

  1. Queste dichiarazioni di Agnelli sono in linea con le panzane che disse a proposito della costruzione dello Juventus stadium, ovvero “lo stadio che cambia il calcio” secondo sue testuali parole. A proposito dell’accordo con Adidas fa finta di non sapere che l’Arsenal che non vince nulla da anni tranne una FaCup ha firmato un accordo da 65-70 milioni l’anno.
    Agnelli fa finta di non vedere come un marchio come Jeep sottopaghi da anni la Juventus e costringe altri marchi automobilistici a non sponsorizzare la Juve come per esempio fa Chevrolet col Manchester United.
    Un club top di calcio con una gestione seria e ambiziosa emette un bond di tale portata per costruire uno stadio grande e moderno, non per finanziare il debito creato nel tempo col calciomercato da dirigenti incompetenti e poco lungimiranti!
    Agnelli dimettiti visto la continua presa in giro nei confronti dei tifosi e le falsità riferite da media cortigiani.

      • paolo hater sarai tu, sono semplicemente uno juventino con gli occhi aperti. Poi ci sono anche gli juventini cortigiani che tifano invece della Juventus la famiglia agnelli elkann. Poi ci sono anche quelli di Torino tutti filosocietari e gli ultras che fino a poco tempo fa hanno ricevuto favori dalla società in cambio della benevolenza,

  2. Giovanni è un noto e storico hater della Juventus e della sua proprietà, ha diversi nick Bengan Shilan Elkannemico e tanti altri.
    Passa le sue giornate a commentare sui più noti siti di calcio. Lo dico da non Juventino, questo Giovanni è un frustrato disturbato.

  3. IL Real Madrid come il Barcellona si fa finanziare dalle banche americane e spagnole il nuovo Bernabeu con 575 milioni di prestito. E la Juve che fa? Emette un bond per 175 milioni per farsi finanziare il debito che ha causal calciomercato di 300 milioni.
    Questa differenza è l’emblema di come società come Real e Barcellona pensino al futuro mentre la Juventus tira a campare nel silenzio dei tifosi quasi tutti filoproprietarii e dei media.

  4. Vabbé si vede che il Presidente di una Società di calcio deve fare tanta propaganda per la massa. Anche se non si capisce bene l’utilità. E inoltre non è che ci sia solo un pubblico scalcagnato.
    E presso quello meno scalcagnato l’operaziosn “grandiosa” e “pioneristica” è una manovra di tesoreria di razionalizzazione del debito. Non è poi difficile ottenere un prestito obbligazionario dalla Juventus che è una partecipata di un colosso come Exor, con le banche che hanno nel cassetto le lettere di patronage, così come al Milan avevano quelle della Fininvest ecc..-

    Magari se invece che pionieri semplicemente fossero in regola con le disposizioni CONSOB sulle informazioni sensibili, come sarebbero tenuti visto che sono quotati, sarebbe anche meglio.
    Ma l’Italia è quella eterna del “quod licet Iovi non licet bovi”.

    • Salve Micuo,
      qualche domanda.
      Ci potrebbe spiegare quale disposizione Consob ha violato la Juventus in materia di informazioni sensibili, presumo in merito a questa emissione? Le faccio questa domanda non in tono polemico ma per mia cultura personale.

      Inoltre credo che le lettere di patronage ammesso che esistano le avranno pure di Suning visto che pure l’Inter ha emesso un bond.
      Altre 2 considerazioni visto che il bond ha un rendimento piuttosto basso meno del 3,5% (pure se emesso a 99,5) non crede che comunque i numeri della Juventus siano meno negativi di quanto lei asserisce in altri articoli?
      Inoltre visto che lei afferma(in altri commenti) di lavorare nel mondo della finanza e di aver licenziato altri report a servizio di qualcuno sulla Juventus non ritiene che, il fatto che la remunerazione dello stesso sia di oltre 1 punto più bassa dell’omologo prodotto emesso da Suning e che comunque la domanda abbia ecceduto l’offerta di circa 75 milioni i conti, che le prospettive finanziarie per il futuro della Juve siano meno fosche di quanto lei addotto in precedenti commenti?

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here