Nuovo logo Premier League, ecco lo stemma del campionato inglese

Ricerca CEO Premier League – La Premier League prenderà in considerazione anche candidati statunitensi per il ruolo di CEO, dopo che le varie ipotesi britanniche hanno rifiutato l’incarico di gestire una delle più grandi competizioni nello sport mondiale.

La Premier League pensa a un suo servizio streaming

Come spiega il “Financial Times”, la ricerca di un successore di Richard Scudamore è approdata negli USA dopo una serie di “no” ricevuti negli ultimi otto mesi (su tutti, quelli di Susanna Dinnage e di Tim Davie). Infatti, durante una riunione della scorsa settimana, i club avrebbero dato il loro benestare all’estensione della ricerca anche oltre Oceano.

Gli Stati Uniti vantano una serie di ricchi campionati sportivi, franchigie e aziende che operano nel settore dei media, il che fornisce un buon numero di talenti validi per ricoprire l’incarico di CEO in Premier League. Tuttavia, spiega il FT, attirare un dirigente americano esperto e di alto profilo potrebbe richiedere un cambio di approccio.



Bruce Buck, a capo della task force che si occupa della ricerca dei candidati, ha già resistito alle richieste dei club più importanti di offrire uno stipendio maggiore per attrarre nomi più importanti. Resta dunque da capire come procederà la ricerca nelle prossime settimane. Richard Scudamore ha lasciato l’incarico con uno stipendio annuale di 2,5 milioni di sterline e ha dovuto fronteggiare diverse critiche per aver accettato una buonuscita di 5 milioni di sterline quando si è dimesso a dicembre.

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here