stadio San Paolo Napoli Comune
Lo stadio San Paolo (foto Insidefoto.com)

Svolta importante nei rapporti tra il Comune di Napoli e il club partenopeo di Aurelio de Laurentiis per quanto riguarda lo stadio San Paolo. Nel pomeriggio di ieri, infatti, è stata raggiunta un’intesa tra le due parti per la gestione dell’impianto di Fuorigrotta.

Napoli, nel 2018 calano i compensi per il CdA

Decisivo, in questo senso, il vertice a Palazzo San Giacomo tra Aurelio De Laurentiis, l’assessore allo Sport Ciro Borriello ed il Capo di Gabinetto Attilio Auricchio. Il presidente del Napoli ha firmato l’accordo che chiude le partite debiti-crediti tra il club e il Comune di Napoli per l’utilizzo dell’impianto fino al 2015/16 (la società partenopea verserà 1,297 milioni di euro).

Club e Comune hanno poi fatto partire le discussioni sui pagamenti per il periodo tra il 2016 ed il 2018 e per una bozza di una nuova convenzione della durata di dieci anni, fino al 2029. L’accordo sarebbe di 5 anni più 5 e il canone annuale dovrebbe essere di 850.000 euro più la percentuale sulla cartellonistica allo stadio. L’impegno pluriennale consentirebbe alla società di intervenire sull’impianto.



«E' stato raggiunto un accordo importante, che permette di guardare finalmente con ottimismo al futuro del San Paolo. Il tutto si è svolto in un clima sereno e non sono mancati momenti simpatici nel corso dell'incontro con il presidente De Laurentiis», ha commentato l’assessore allo Sport, Ciro Borriello.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here