Insigne intervista DAZN
Lorenzo Insigne , attaccante del Napoli (Foto Cesare Purini / Insidefoto)

Nel weekend ormai alle porte è in programma la seconda giornata di ritorno di Serie A che propone diverse gare incrociate per la lotta per le prime posizioni. Tra le sfide più interessanti troviamo certamente quella in programma a San Siro dove si sfidano Milan e Napoli (clicca qui per sapere come seguire il match in Tv). Uno dei protagonisti per la squadra di Ancelotti potrebbe essere Lorenzo, Insigne, al rientro dopo la squalifica scaturita per l’espulsione subita nella gara contro l’Inter.

Il giocatore ai microfoni di DAZN, che trasmetterò l’incontro, ha fatto mea culpa per quanto accaduto: “Se a San Siro contro l’Inter non fosse successo ciò che è successo a Koulibaly, non credo che io mi sarei fatto espellere. A volte per il nervosismo io perdo un po’ la testa, so che devo controllarmi di più”.

L’attaccante ha voluto parlare anche del rapporto instaurato con il suo tecnico Carlo Ancelotti, arrivato in Campania da questa stagione: “Con Ancelotti ho un ottimo rapporto, lui ce l’ha con tutti. Ho sempre voluto lavorare con lui, perché ha vinto tanto e l’ho sempre stimato. Il cambio di ruolo? Me lo propose dopo la sconfitta contro la Samp, è stata una sua intuizione e io mi sono messo subito a sua disposizione


Assoluto distacco invece per un ex mancato, Gonzalo Higuain, da poco passato al Chelsea: “Higuain? Non lo sento da tempo, sabato non ci sarà. Ha fatto la sua scelta, in bocca al lupo”.

Da buon napoletano Insigne ha anche qualche "mania" di tropo, ma non ha timore a rivelarne qualcuna: “Sono molto scaramantico, la 24, che porto perché data di nascita di mia moglie, mi ha portato fortuna. La 10 di Maradona? Mi tengo il 24 che porta bene e spero di rimanere tanto nel cuore della città da far ritirare un giorno anche la 24”.

Infine una piccola citazione per uno degli allenatori a cui è più legato: “Zeman? Mi ha lanciato nel grande calcio e se oggi sono questo giocatore molto è merito suo. Ogni giorno ci faceva pesare nel suo ufficio, ma entrare lì dentro era come essere a Milano, tutto bianco. Pieno di fumo (ride)”.

 

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

 

PrecedenteBasket, crescono gli spettatori in Serie A: +6% nel girone d’andata
SuccessivoIl Bologna presenta lo stadio: ecco come sarà il nuovo Dall’Ara