Gonzalo Higuain (Photo Daniele Buffa / Image Sport / Insidefoto)
Gonzalo Higuain (Photo Daniele Buffa / Image Sport / Insidefoto)

La Juventus, proprietaria del cartellino del centravanti argentino, ha ufficializzato il passaggio di Gonzalo Higuain dal Milan al Chelsea con un comunicato stampa ufficiale emesso a mercati chiusi.

«Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver risolto anticipatamente l’accordo con la società AC Milan S.p.A. relativo al trasferimento temporaneo del calciatore Gerardo Gonzalo Higuain e di aver contestualmente perfezionato l’accordo con la società inglese Chelsea Football Club Ltd per la cessione a titolo temporaneo del calciatore fino al 30 giugno 2019», si legge nella nota della società bianconera.

«Tali operazioni», continua il comunicato della Juventus, «non generano effetti economici significativi nell’esercizio in corso».

Il club bianconero ha inoltre precisato che il contratto siglato con i blues «prevede la facoltà per il Chelsea FC di estendere la durata del prestito fino al 30 giugno 2020, a fronte di un corrispettivo di € 18 milioni pagabili nell’esercizio 2019/2020, o di acquisire a titolo definitivo il calciatore a fronte di un corrispettivo di € 36 milioni pagabili in due esercizi».

1 COMMENTO

  1. Mi sembra che tutti 4 si siano messi molto presto nell’ordine d’idee di ottenere degli obiettivi minimi e che questo abbia consentito di potersi mettere d’accordo.
    1) Per la Juventus non cambia niente, però ha ora la possibilità di piazzare dopo Giugno un altro prestito di un anno. Il riscatto dubito molto, considerata la politica del Chelsea sugli over 30. Ma d’altronde anche il riscatto del Milan era diventato ormai molto improbabile.
    2) Il Chelsea accontenta Sarri e soprattutto pensa che col centravanti che lui ritiene adatto al suo gioco aumenti la possibilità del quarto posto. Gli costa circa 17 milioni, meno quanto incasserò dal prestito di Morata e dal risparmio di stipendio. Con la possibilità poi che Morata, che è un contropiedista e quindi è particolarmente adatto al gioco di Simeone, venga poi anche preso, parrebbe a 55 mln. La Granovskaia per me è quella che ha ottenuto potenzialmente i maggiori vantaggi.
    3) L’Atletico prende un centravanti adatto dopo il pasticcio che hanno combinato e che ha fatto infuriare Simeone. Si erano informati in estate da un paio di chirurghi ortopedici Spagnoli in modo da programmare l’operazione di Diego Costa e decidere quando farla per perdere meno incontri importanti possibile. E queli gli avevano (correttamente) detto circa 8 settimane per il recupero. Solo che non gli avevano detto che Costa si operava per la seconda volta nello stesso punto e per la stessa cosa, per cui cambiano i tempi di recupero e il chirurgo Brasiliano che lo opera quando poi l’hanno mandato ha parlato, salvo miracoli, di 3 o 4 mesi e forse anche di più.
    3) Il Milan ottiene un vantaggio in bilancio di una dozzina di milioni, liberandosi di un onere alto che non aveva corrisposto (finora) alle attese. Ha poi fatto una scommessa sul giovane Piatek, per sostituire Higuain e con lui spera di aumentare le chanches di arrivare al 4° posto.
    Si parla comunque del 2019-20 come ricavi che arriverebbero da una eventuale qualificazione alla Champions.
    Per il 2018-19 – almeno io – non vedo altro che vendere giocatori per coprire le perdite.
    E se non li vendono in questa settimana bisognerà che li vendano nei primi giorni di Luglio e che l’UEFA gli dia una deroga, come per la Roma, per inserirli nel bilancio 2018-19.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here