dove vedere australian open in tv
(Insidefoto.com)

Premi Australian Open 2019 – Ha preso il via oggi, 14 gennaio, il tabellone principale del primo torneo 2019 del grande slam di tennis: gli Australian Open. A questi livelli, il business del tennis è sempre più in salute, come dimostrano anche i premi per l’edizione 2019 della manifestazione che si tiene a Melbourne.

Tennis, gli Australian Open in diretta su Eurosport: oltre 300 ore live

Quest’anno il montepremi destinato a tennisti e tenniste è cresciuto del 14% e, come riporta “Italia Oggi”, è pari a 39 milioni di euro (il doppio rispetto al 2014), con ricchi assegni già per chi verrà eliminato al primo turno delle qualificazioni (9.340 euro, il doppio rispetto al 2018) e per chi perderà al primo turno nel tabellone principale (46.700 euro). Per i vincitori dei tornei maschile e femminile previsti invece 2,55 milioni di euro.

L’evento australiano, in particolare, sta crescendo molto soprattutto sul fronte dei ricavi da sponsorizzazioni, e su quello dei ricavi dal botteghino. Di soli sponsor Melbourne mette in cassa circa 65 milioni di euro all’anno, di cui 10,6 milioni annui dal main sponsor Kia. Ci sono poi i 6,2 milioni di euro all’anno elargiti da Rolex e i 4,3 milioni pagati da Anz Banking group.




Per quanto riguarda invece gli spettatori, il parco di Melbourne può arrivare a numeri decisamente importanti, di gran lunga superiori a quelli degli altri tornei. Nel 2018 le presenze sono state 743.667. E vendendo così tanti biglietti, la voce del botteghino sfiora i 100 milioni di euro. Nulla a che vedere con i tornei europei di Roland Garros a Parigi e di Wimbledon, vicino a Londra, che si devono accontentare di un’affluenza complessiva tra i 475 e i 480 mila spettatori.

Se per quanto riguarda i premi, gli Australian Open si sono avvicinati agli altri maggiori tornei, anche per quanto riguarda il fatturato complessivo il torneo ha ormai raggiunto il Roland Garros, superando i 200 milioni di euro. Il tentativo è quello di avvicinare i livelli di Wimbledon, attorno ai 260 milioni di euro, e degli US Open, a quota 300 milioni di euro.

Wimbledon si espande: AELTC compra un golf club per 65 milioni di sterline

La kermesse londinese sa di non poter contare più di tanto, per policy e tradizione, sulla voce “sponsorizzazioni”, poiché i campi da tennis devono restare senza brand né loghi aziendali. Tuttavia, l’acquisto da parte dell’All England club, a fine 2018, dei terreni dell'adiacente Golf club, va nella direzione di aumentare capienza e relativi introiti.

Ai vertici del business restano per ora gli US Open, con circa 300 milioni di euro di fatturato, di cui 105 milioni dai diritti televisivi, 57 milioni dalle sponsorizzazioni, 26 milioni da licenze e merchandising, e ben 105 milioni dalla biglietteria, grazie ai 732.663 spettatori complessivi dell' edizione 2018.

1 COMMENTO