Tom Ricketts

L’imprenditore statunitense Thomas Ricketts, proprietario dei Chicago Cubs, ha deciso di abbandonare l’idea di lanciare un club calcistico, dopo il rifiuto della proposta del club di costruire uno stadio da 20.000 posti nella zona di Lincoln Yards, sul lato nord della città. L’impianto sarebbe servito a ospitare le gare di una nuova squadra di calcio lanciata da Ricketts, che avrebbe partecipato alla United Soccer League (seconda serie dietro la MSL).

Milan, vertice Gazidis-Uefa: sul tavolo FPF e mercato

Come riporta “SportsProMedia”, l’idea faceva parte di un progetto di sviluppo da 5 miliardi di dollari, ed era stata portata avanti dalla società “Sterling Bay”, proprietaria di una quota della USL. Tuttavia, il progetto non ha ricevuto il sostegno dell’Assessore Brian Hopkins, il quale ha spiegato che la nuova struttura avrebbe avuto un impatto negativo sul traffico nell’area.

Secondo Hopkins, dunque, la struttura non sarebbe compatibile con la zona, nonostante gli studi presentati da Sterling Bay. L’obiettivo di portare una squadra di calcio di Chicago in USL ha quindi subito un duro colpo, che – secondo quanto riportato dal “Chicago Tribune – ha fatto sì che Ricketts abbandonasse il progetto.




«Il potenziale coinvolgimento della famiglia Ricketts si è concentrato sulla squadra di calcio ed era contingente alle approvazioni cittadine», ha dichiarato Dennis Culloton, portavoce della famiglia Ricketts. «Mentre siamo delusi dal fatto che lo stadio non è più previsto nel piano generale, capiamo che l'ambizioso progetto di Lincoln Yards debba andare avanti».

Chi è la famiglia Ricketts, gli imprenditori Usa che puntano il Milan

Nulla di fatto dunque per Ricketts, che nel recente passato è balzato agli onori della cronaca italiana per aver manifestato interesse nei confronti di un’acquisizione del Milan. In un comunicato di fine giugno, la famiglia Ricketts era infatti uscita allo scoperto: «La famiglia Ricketts è interessata ad acquisire una partecipazione di controllo nell’AC Milan. Mentre Tom è la persona di riferimento, l’intera famiglia e le intere risorse finanziarie della famiglia sono coinvolte in questa vicenda, proprio come la proprietà dei Cubs. La famiglia Ricketts ha portato un campionato ai Chicago Cubs attraverso investimenti a lungo termine ed essere stati grandi amministratori del club. Porterebbero lo stesso approccio al Milan».

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here