(Foto: Samantha Zucchi Insidefoto)
(Foto: Samantha Zucchi Insidefoto)

Mentre il 2018 volge al termine, per il settore del gioco è tempo di bilanci e di riflessioni. Specialmente alla luce di quanto avverrà a partire dal 2019, quando il Decreto Dignità imporrà alcune significative modifiche sia per il circuito del gioco d’azzardo di tipo fisico, sia per quello digitale online.

Partiamo dai dati: novembre è stato un mese importante per il segmento del gioco online, visto che si è verificata una crescita del 9,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, segno che il lavoro progettuale che è stato effettuato nell’ultimo biennio ha portato buoni risultati.

Un dato in crescita che è rappresentato anche dalla spesa effettuata per le scommesse sportive e per le varie lotterie: in Italia il gioco è ormai uno svago quasi irrinunciabile per le abitudini di molti utenti.

Il Governo Conte ha preso di mira proprio questo aspetto, che nei casi più estremi e problematici porta verso il gioco compulsivo e qualche volta il giocatore si ammala di quella che è stata definita ludopatia, o azzardopatia.

Si tratta di un fenomeno che colpisce quegli utenti che vivono il gioco in termini problematici, che devono essere affrontati e trattati da specialisti e persone che sanno come curare questo tipo di disturbo.



Una delle prime proposte del Governo è stata quella di stabilire che le sale da gioco debbano distare almeno 500 metri da luoghi potenzialmente sensibili come scuole, uffici pubblici e ospedali.

Dal 2019 parte anche la campagna No Slots, creata per sensibilizzare e per prendere posizione verso il gioco d’azzardo, con esercizi commerciali che potranno esporre questo logo, aderendo a tale iniziativa, dichiarandosi quindi luogo gambling free, dove il gioco non può essere praticato.

Il gioco d’azzardo ha assunto proporzioni sempre più drammatiche nel nostro Paese, specialmente quando non viene monitorato e praticato in modo sicuro e responsabile.

Per questo motivo le società di gambling online stanno promuovendo un vademecum con le regole d’oro da seguire, per praticare il gioco come soluzione di svago, divertimento e relax.

E’ lo stesso principio che sta alla base di una nuova attrattiva come quella di immortal romance slot nuovo gioco che è stato lanciato con successo qualche mese fa e che sta ottenendo feedback e pareri positivi da parte di chi lo ha già provato.

Per il gioco online bisogna ricordare come i numeri siano più bassi e contenuti, rispetto alle cifre spese per le sale slot e VLT. L’intero settore dei casinò online rappresenta per il mercato italiano il 9,5% rispetto alla somma complessiva spesa per il gioco, che comprende lotterie, scommesse sportive e live casinò.

Inoltre, su diversi siti legali che rispondono all’ente autonomo AAMS, è possibile stabilire una soglia massima di spesa settimanale. In questo modo il sito bloccherà tutte le eventuali giocate richieste, una volta superato il tetto massimo di spesa.

Una lodevole iniziativa, che dovrebbe essere applicata da parte di tutti i siti e centri scommessa. Il gioco deve tornare ad assumere una funzione di svago, onde evitare le problematiche legate alla ludopatia che possono creare gravi conseguenze per gli individui che ne soffrono.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here