SHARE

Dovrà essere ripetuta, a causa di un errore dell’arbitro, la partita del campionato di serie C fra Cuneo e Entella giocata il 28 novembre scorso. Lo ha deciso il giudice sportivo, accogliendo un ricorso dell’Entella. Il club ligure infatti ha lamentato la mancata espulsione di un giocatore del Cuneo (Simone Paolini) per doppia ammonizione (al 16mo e al 45mo del secondo tempo).

Nella motivazione del giudice sportivo si legge che l’Entella ha lamentato che “alla doppia ammonizione non ha fatto seguito la necessaria espulsione” e che ciò “ha creato un non superabile squilibrio” in campo negli ultimi 4 minuti di gara. Il giudice ha perciò accolto il ricorso, annullando il risultato di 1-1 conseguito sul campo e ha disposto che la partita venga ripetuta, mentre al calciatore Paolini è stato dato un turno di squalifica.



"La Virtus Entella tiene a sottolineare la grande correttezza dell'arbitro Perenzoni che ha fornito una preziosa lezione di lealtà, ammettendo subito l'errore nel dopo gara. Come già fatto in occasione dell'incontro di ieri a Riccione all'arbitro va la nostra forte stretta di mano: il suo comportamento ha rappresentato un esempio di onestà e trasparenza per tutti gli intrepreti di un movimento calcistico che non può prescindere da questi valori", si legge in una nota del club ligure.

LASCIA UNA RISPOSTA: