SHARE
Gaetano Miccichè, presidente della Lega Serie A (foto Daniele Buffa//Insidefoto)

Sono mesi che la Lega Serie A non riesce a trovare il suo amministratore delegato. Dopo il tentativo andato a vuoto nel primo semestre dell’anno, con l’approdo mancato del numero uno della Liga, Javier Tebas, i presidenti della Serie A hanno varato una nuova commissione per scremare le candidature da sottoporre all’assemblea che si terrà prima di Natale.

Questa commissione, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, sarà guidata dal presidente della Lega di Serie A, Gaetano Micciché, è composta dall’ad dell’inter, Alessandro Antonello, dal vicepresidente dell’Udinese, Stefano Campoccia, e dal presidente della Lazio, Claudio Lotito.

Sul tavolo ancora quattro nomi: Alessandro Araimo, Paolo Dal Pino, Luigi De Siervo e Matteo Mammì.



Dal Pino, ex manager di Telecom, parrebbe avere qualche chance in più degli altri, ma la verità la confessa alla Gazzetta un dirigente di un grande club: «Non riusciamo a trovare un profilo che vada bene a tutti».

La figura è strategica per governare lo sviluppo globale della Lega e le evoluzioni del mercato audiovisivo: il tempo scorre e le altre leghe non si fermano, la Serie A ha presentato ieri le linee guida del piano industriale del prossimo triennio che ora vanno riempite di contenuti e messe in pratica.

Rinviata anche l'elezione del consigliere di Lega in sostituzione di Fassone: in pole Scaroni, ma c'è pure Baldissoni della Roma.

Se ne parlerà più avanti, anche perché l'imminente arrivo all'Inter di Marotta, già consigliere federale, potrebbe portare qualche società a chiedere un passo indietro dell' altro nerazzurro Antonello, consigliere di Lega.

Nel frattempo la Serie A ha proposto al presidente federale Gravina una lista di 12 nomi per le sei commissioni che dovranno occuparsi di suggerire bozze di riforme sui diversi temi: Cairo e Marotta per il Club Italia, Campoccia e Cognigni per la giustizia, Giulini e Zarbano per il format dei campionati, Baldissoni e Fenucci per le infrastrutture, Chiavelli e Romei per la governance, Carnevali e Ricci per il marketing.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA: