De Siervo diritti Tv esteri
Luigi De Siervo (Insidefoto.com)

Bilancio Infront Italy 2017 – Infront Italy continua la propria crescita, come dimostrano i risultati economici per il 2017. L’azienda, guidata dall’amministratore delegato Luigi De Siervo e operante nel settore dei diritti televisivi, fa parte ormai dal 2015 del gruppo multinazionale – omonimo di proprietà del colosso cinese Dalian Wanda –, che acquistò la società per oltre un miliardo di euro.

Serie A, mugugni su Infront: troppi 50-60 milioni annui

Bilancio Infront Italy 2017, diminuiscono i ricavi, ma crescono gli utili

Come riporta “Milano Finanza”, nei giorni scorsi Infront ha approvato a Milano il bilancio 2017, chiuso con un utile di quasi 15 milioni di euro. Si tratta di oltre 5 milioni di euro in più rispetto ai 9,2 milioni del precedente esercizio, pur considerando una diminuzione dei ricavi anno su anno, scesi da 247,2 a 228,5 milioni.




De Siervo nella relazione sulla gestione spiega che un miglioramento nella redditività è dovuto a una più efficiente struttura di costi e a una focalizzazione su linee di business più profittevoli che hanno compensato le minori vendite nelle divisioni marketing, diritti addizionali, produzione e post produzione.

Bilancio Infront Italy 2017, accordo importante con la Federazione Italiana Golf

Nell'anno Infront Italy ha continuato a operare prevalentemente come advisor della Lega Calcio, nel settore dei diritti audiovisivi, nonché nei diritti promo-pubblicitari di calcio e sci e ha firmato un accordo importante con la Federazione Italiana Golf in base al quale, per la Ryder Cup che si svolgerà a Roma nel 2022, garantirà alla federazione 40 milioni in 11 anni. A fine 2017 la posizione finanziaria netta di Infront Italy, a credito, era di 14,3 milioni rispetto ai 26,5 milioni dell'anno precedente.

PrecedenteCIES, com’è cambiato nel mercato del lavoro dei calciatori in Europa?
SuccessivoBoard 2019, si va verso l’introduzione del cartellino giallo per gli allenatori