abodi si candida presidente figc
Andrea Abodi (Foto Insidefoto)

Tra gli obiettivi del calcio italiano per il prossimo futuro, c’è anche quello di ospitare gli Europei del 2028, una manifestazione che, secondo il presidente del CONI Giovanni Malagò, darebbe nuovo impulso ad un rinnovamento degli stadi.

Atalanta, dal Comune via libera per lo stadio: impianto pronto nel 2021

Gli impianti del calcio professionistico in Italia hanno infatti bisogno di ampie ristrutturazioni. Lo sottolinea a “Radiocor” anche Andrea Abodi, presidente del Credito Sportivo, banca pubblica specializzata nel finanziare a tassi agevolati queste opere. Abodi prova a fare una stima degli investimenti necessari – considerando i progetti già in cantiere ed altri ancora sotto traccia che potrebbero emergere a breve – spiegando che la cifra dovrebbe ruotare attorno ai 2 miliardi di euro.

Il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo – a margine della presentazione della firma di una convenzione con la Spal per l’ampliamento dello stadio di Ferrara di proprietà del Comune – aveva già parlato dell’importanza di avviare queste opere come contributo a un’eventuale candidatura italiana per gli Europei di calcio del 2028. Si tratta di cantieri da aprire «con o senza gli Europei», ha poi specificato. Nel caso della candidatura sarebbero un contributo «per chi dovrà decidere». Il Credito Sportivo negli ultimi dieci anni ha finanziato il nuovo stadio della Juventus e i lavori per gli impianti di Udine, Frosinone, Bergamo e da ultimo l’ampliamento per la Serie A dello stadio di Ferrara.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here