La sede della Fifa (Foto Steffen Schmidt/Insidefoto)

Crescita calcio femminile – Il calcio femminile ha da sempre incontrato diverse difficoltà nell’emergere rispetto a quello maschile. I due mondi – seppur appartenenti allo stesso sport – sono difficilmente paragonabili a causa delle diversità che incontrano nella commercializzazione dei rispettivi prodotti e del seguito che generano. Da qui nasce la mossa della FIFA di realizzare un report con la prima strategia per la crescita del calcio femminile, dalle basi fino alla comunicazione e alla commercializzazione del prodotto. Il massimo organismo calcistico mondiale collaborerà con Confederazioni e Membri delle Associazioni (MAs), club e giocatori, media, fan e interessati per far esprimere al meglio il potenziale che esiste nel calcio femminile.

Crescita calcio femminile, gli obiettivi della FIFA

Questo sport è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni, ma ha ancora diversi margini di miglioramento. Ecco perché la FIFA lavorerà con tutte le parti interessate con l’obiettivo di adottare misure concrete per le donne e le ragazze, e per far sì che il calcio diventi uno sport aperto a tutti, senza alcuna discriminazione di genere.

dove vedere serie a femminile tv streaming
Un momento dello spareggio campionato femminile serie A tra Juventus e Brescia (foto Matteo Gribaudi/Insidefoto)

Come riporta “La jugada financiera”, il piano è particolarmente ambizioso e porta con sé una serie di obiettivi: far crescere il seguito; aumentare il grado di partecipazione femminile nel calcio (obiettivo di 60 milioni di giocatori nel 2026); migliorare il valore commerciale; stabilire nuove fonti di reddito e ottimizzare quelle esistenti; costruire solide basi; creare un ecosistema del calcio femminile mettendo le donne in posizioni di leadership.

La Serie A femminile su Sky: una gara a settimana e programmazione dedicata

Crescita calcio femminile, i punti fondamentali del piano della FIFA

Da qui una serie di spunti interessanti sul modo di lavorare per il prossimo futuro:

  1. Crescita sia dentro che fuori dal campo. Con programmi di sviluppo, accademie d’élite per il calcio femminile o il calcio nelle scuole. Oltre ad aumentare il numero di istruttori e arbitri qualificati.
  2. Migliorare le competizioni femminili: ridefinire le fasi di qualificazione per la Coppa del Mondo. Promuovere nuove competizioni internazionali e migliorare la struttura dei club professionistici. Si punta inoltre al raggiungimento di 1 miliardo di telespettatori per la Coppa del Mondo femminile.
  3. Promuovere l’immagine delle migliori calciatrici per far sì che siano maggiormente conosciute, e di conseguenza l’immagine del calcio femminile. Entro il 2026 è previsto inoltre il lancio di un programma commerciale per il calcio femminile.
  4. Promuovere la parità tra uomini e donne. Garantire che le donne abbiano un ruolo negli organi decisionali. Quindi, nel 2022, almeno un terzo dei membri del comitato FIFA sarà rappresentato da donne. Sarà importante inoltre promuovendo la professionalizzazione del calcio femminile.
  5. Educare e potenziare, cercando di attirare l’attenzione su concreti problemi sociali e sanitari. Collaborare con le ONG per realizzare progetti sostenibili che migliorino la vita delle donne.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here