Cristiano Ronaldo (Insidefoto)
Cristiano Ronaldo (Insidefoto)

Caso Ronaldo-Mayorga – Non accennano a placarsi le voci che ruotano attorno al caso Cristiano Ronaldo-Kathryn Mayorga. L’ultima indiscrezione, come riporta il quotidiano portoghese “Correio da Manha”, spiega che nel 2010 fu il Real Madrid a spingere il calciatore a pagare un indennizzo alla donna. Il quotidiano ricostruisce in questo modo la linea difensiva degli avvocati dell’attaccante della Juventus nel caso del presunto stupro del 2009. Inoltre, pare che CR7 abbia deciso di non affidarsi più all’avvocato delle stelle, David Chesnoff, ma che si sia rivolto a Peter Christiansen, un altro penalista di Las Vegas.

Caso Ronaldo-Mayorga, secondo la stampa i Blancos spinsero il portoghese a pagare

Sempre secondo il Correio, l’obiettivo dei legali di Ronaldo sarebbe quello di smontare punto per punto l’accusa della Mayorga, mettendo al centro della vicenda anche il Real Madrid. Il club infatti, preoccupato per l’immagine di Ronaldo – appena messo sotto contratto dai Blancos – avrebbe spinto il calciatore a corrispondere un indennizzo alla donna per chiudere in fretta la questione. Se dal punto di vista tecnico non c’erano preoccupazioni riguardo l’investimento, il problema poteva nascere dal comportamento del portoghese fuori dal campo.

Caso Mayorga, CR7 potrebbe essere sentito come persona informata sui fatti

Caso Ronaldo-Mayorga, nuovi dettagli sulla vicenda

Per questi motivi gli avvocati del club e del giocatore avrebbero deciso insieme la strategia migliore per affrontare il caso. Fino alla firma dell’accordo del gennaio 2010, sottoscritto da Ronaldo contro la sua volontà, dato che il giocatore si era sempre dichiarato innocente. Altri dettagli rivelano infine che alcuni passaggi dei racconti della serata da parte di CR7 e della Mayorga non coincidono, in particolare lo svolgimento della nottata che a seconda della testimonianza si sarebbe conclusa in un modo piuttosto che in un altro.

SEGUI LE PARTITE DELLA JUVE SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here