(foto Insidefoto.com)

Accordo Girona Barcellona in USA – Il presidente della Liga Javier Tebas e il capo dell’AFE (Assocalciatori spagnola) David Aganzo si sono riuniti per discutere, tra le altre questioni, un accordo relativo alla gara tra Girona e Barcellona che, come parte di un accordo di 15 anni con Relevent, è in programma negli Stati Uniti d’America – a Miami – il prossimo 26 gennaio.

Incontro che è stato tuttavia infruttifero, e che non ha portato ad alcun accordo specifico. Aganzo – come riporta “La jugada financiera” – ha infatti sottolineato che «Girona-Barcellona ha una probabilità del 20% di essere disputata a Miami. Non escludiamo anche la possibilità di scioperare». Quindi, in questo momento, la possibilità di organizzare l’evento sembrerebbe più lontana.

Liga, fissati i limiti di spesa dei club: budget da 632 milioni per il Barça

Accordo Girona Barcellona in USA, il sindacato chiede informazioni più dettagliate

I giocatori non chiudono tuttavia definitivamente a questa strada, ma chiedono più informazioni alla Liga sulla gestione dell’evento: «Abbiamo parlato con la Liga del controllo economico e della partita negli Stati Uniti. Crediamo che le informazioni fornite non siano adeguate e la Liga si è impegnata ad aggiornarci nelle prossime 12 ore. Con le informazioni a disposizione non possiamo andare negli Stati Uniti. Mancano tutti i tipi di informazione a livello economico, medico, e sugli orari. Vogliamo un rapporto dettagliato per poterlo trasmettere a tutti i giocatori», ha aggiunto Aganzo.

La Liga si mette alle spalle CR7 e punta la Premier League

Accordo Girona Barcellona in USA, il comunicato dell’AFE

Nel frattempo, l’AFE ha diramato un comunicato con i vari punti di discussione, per i quali è necessario trovare un accordo:

  1. Per quanto riguarda Girona-Barcellona, che la Liga propone di giocare a Miami nel gennaio 2019, l’AFE ritiene che le informazioni fornite non siano sufficienti. Ed esprime la sua sorpresa nell’apprendere che la Liga, firmataria di un accordo con una compagnia statunitense, trasferisca la decisione finale a club e giocatori.
  2. L’AFE richiederà per iscritto ulteriori informazioni alla Liga riguardo a questo progetto.
  3. L’AFE stima che l’accordo firmato dalla Liga contravvenga alle disposizioni degli articoli 8 (orario), 9 (riposo settimanale) e 37 (accordo congiunto AFE-LNFP).
  4. Per quanto riguarda il controllo economico della Liga, la nostra Associazione ha proposto, tra le altre cose, che un visto venga stabilito prima della firma dei contratti dei club con i giocatori. In modo tale che un giocatore, quando firmerà il contratto, avrà la certezza di poter partecipare alla competizione.
  5. Riguardo la proposta che la Liga ha fatto all’AFE di organizzare congiuntamente uno “stage” negli Stati Uniti per giocatori senza contratto, la nostra Associazione ha lavorato a questo tipo di azioni per molti anni, in Spagna e all’estero. E per questo porterà avanti un progetto negli Stati Uniti, per il quale ha lavorato a lungo, con i propri mezzi.

    SEGUI LE PARTITE DELLA LIGA SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE