Milano record Champions League
Una veduta panoramica dello stadio San Siro di Milano (Foto: Insidefoto.com)

Nonostante i problemi per la convenzione a tre tra Comune, Inter e Milan, il museo di San Siro continua ad essere uno dei luoghi più visitati a Milano. Un luogo da più di vent’anni (è stato inaugurato nell’ottobre del 1996, primo museo in Italia allestito dentro uno stadio) protagonista anche per i turisti.

Come riporta Libero, infatti, sono oltre 25mila i tifosi che hanno visitato il Museo del Meazza, con anche il Tour all’interno dell’impianto. Si passa così dai cimeli che raccontano la storia delle due squadre di Milano fino al terreno di gioco, passando per gli spogliatoi, tunnel e anche per le tribune vip, per concludersi allo shop ufficiale di San Siro con merchandising di Inter e Milan.

L'ingresso del museo di San Siro (foto M-I Stadio)
L’ingresso del museo di San Siro (foto M-I Stadio)

Negli ultimi anni, il museo e il tour hanno visto salire i ricavi: si è passati dall’1,6 milioni del 2011/12 fino a 2,3 milioni della stagione 2016/17. Lo store, invece, vale fino a 3,4 milioni di euro.

Ricavi San Siro Allianz Stadium 2017

Intanto, dopo la disdetta della scorsa stagione del contratto di servizi da parte del Milan (con l’Inter che si è trovata obbligata a fare lo stesso), il cambio di proprietà per i rossonero con l’arrivo di Elliott avrebbe portato ad un disgelo per quanto riguarda la gestione dell’impianto.

Dopo la proproga di tre mesi, si va verso una ulteriore proroga fino al 30 giugno 2019, in modo che le dirigenze di Inter e Milan possano valutare con maggiore calma i dettagli di un nuovo accordo. Anche per riaprire il tavolo con il Comune sul futuro dell’impianto, tema sempre caldo.

 

PrecedenteRonaldo pronto ad acquistare il Valladolid: affare da 30 milioni
SuccessivoSerie A, ufficiale: i capitani potranno indossare solo la fascia della Lega