stadio San Paolo Napoli Comune
Lo stadio San Paolo (foto Insidefoto.com)

Napoli convenzione stadio San Paolo – Il Napoli e l’amministrazione comunale di Napoli hanno avuto ieri una lunga riunione per gettare le basi di una nuova convenzione quinquennale, che regoli i rapporti tra squadra e Comune sull’uso dello Stadio San Paolo.

Alla riunione erano presenti per il club azzurro il presidente De Laurentiis, l’amministratore delegato Chiavelli e il direttore generale Formisano, per il Comune il capo di gabinetto Auricchio e l’assessore allo sport Borriello. “Siamo fiduciosi – ha commentato all’ANSA Auricchio al termine della riunione – sul buon esito dei ragionamenti, anche di tipo giuridico, che abbiamo iniziato oggi. Puntiamo ad arrivare a un accordo pluriennale e prospettico tra le due parti, che guardi al futuro con serenità senza dover regolamentare in maniera precaria l’uso dello stadio tra il club azzurro e il Comune”.

La riunione non è stata risolutiva, ma è considerata dall’amministrazione comunale un passo interlocutorio ma importante nella definizione chiara dei rapporti sull’uso dello stadio San Paolo. L’obiettivo è di sottoscrivere la nuova convenzione quinquennale entro settembre.

Napoli, De Laurentiis: “Studiamo quattro proposte tra nuovo stadio e centro sportivo”

Nelle scorse settimane, sul tema stadio era intervenuto Alessandro Formisano, Head of Operations del Napoli, che ha parlato dei lavori verso la stagione 2018/19: “I lavori dovrebbero partire per le Universiadi, saranno interessati i sediolini, l’impianto di illuminazione e la pista. Al momento ci preoccupa un po’ questa incertezza dei tempi. Sia per il campionato che per la Champions ci siamo tutelati iscrivendoci allo stadio di Palermo, Cercheremo di ottenere deroghe anche perchè la nostra volontà è cominciare regolarmente la stagione al San Paolo”.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here