Diritti Tv tutela consumatori
(foto Insidefoto.com)

Novantesimo Minuto potrebbe non essere il solo a trasmettere gli highlights delle gare di Serie A. Nel nuovo bando per i diritti tv pubblicato dalla Lega di A, infatti, gli highlights sono indicati tra i diritti non esclusivi.

Ad esempio, chiunque voglia trasmettere le immagini salienti delle partite della domenica pomeriggio a partire dalle 19 potrà pagare 4 milioni di euro annui, senza nemmeno una gara competitiva: gli highlights potrebbero quindi essere trasmessi non solo sulla Rai ma nello stesso momento anche su Mediaset o La7, per fare un esempio. Inoltre, chi acquisterà questo pacchetto potrà far vedere le immagini delle gare con inizio alle 18 e alle 20.45 della domenica a partire dalle 22.45, e quelle disputate al lunedì sempre a partire dalle 22.45.

Miccichè: «Riparte 90° minuto, non scomparirà»

Di minor valore invece gli altri due pacchetti: per trasmettere gli highlights della domenica pomeriggio a partire dalle 22 (oltre alle altre due tipologie di cui sopra) bisognerà pagare 2 milioni di euro, mentre 1,5 milioni valgono i diritti per trasmetterli dalle 22.45 del lunedì.

Complessivamente, quindi, il valore dei pacchetti per gli highlights è di circa 7,5 milioni annui, considerando però l’ipotesi che soltanto un soggetto acquisti ciascun pacchetto: i diritti esclusivi per il triennio 2015-18 avevano un prezzo minimo di 12 milioni annui.

Tra gli altri pacchetti varati dalla Lega, i diritti per le dirette radiofoniche valgono 3,5 milioni di euro l’anno, anche in questo caso non esclusivi, mentre valgono 500mila euro annui i diritti per trasmettere gli highlights sul web e 200mila euro i diritti tv global per il campionato Primavera. Rinvio tecnico per il bando delle partite nelle sale cinematografiche e a teatro.