E’ stata convocata per sabato 21 luglio l’assemblea dei soci del Milan chiamata a nominare il nuovo consiglio di amministrazione dopo che il fondo Elliott è subentrato come azionista di controllo del club all’uomo d’affari cinese Yonghong Li.

La riunione del cda uscente, in agenda oggi alle 16.30, non si è potuta svolgere per mancanza del numero legale a causa dell’assenza dei consiglieri cinesi, tra cui lo stesso Yonghong Li.

E’ stato pertanto il collegio sindacale, presieduto da Franco Carlo Papa, a convocare l’assemblea dei soci per la mattinata di sabato 21 luglio.

L’assemblea avrà come unico punto all’ordine del giorno la nomina del nuovo consiglio di amministrazione. Sarà poi il nuovo organo a distribuire deleghe e incarichi, a partire dalla presidenza che vede nell’ex amministratore delegato dell’Eni e attuale vicepresidente di Rothschild Italia, Paolo Scaroni, il favorito per ricoprire l’incarico.

Milan, Elliott pensa a nuovi manager: Fassone potrebbe gestire la transizione