Mediaset Premium (Insidefoto.com)

“Già oggi abbiamo superato il break even”. Lo ha affermato l’amministratore delegato di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, durante la presentazione della programmazione dei prossimi mondiali di calcio in Russia. “Come speravamo i mondiali genereranno margine”, ha aggiunto, mentre l’amministratore delegato di Publitalia Stefano Sala specifica che la raccolta pubblicitaria “è andata particolarmente bene: il risultato finale genererà un margine interessante” per l’editore.

“Abbiamo sempre trovato il modo di avere dello sport: non c’è niente di definito, ma lo sport in equilibrio tra costi e ricavi a noi interessa”, ha proseguito Pier Silvio Berlusconi, rispondendo a una domanda sulla presenza dello sport sul Biscione dopo i mondiali di Russia e nei giorni di prossima assegnazione dei diritti televisivi sulla serie A. Nello sport “coglieremo tutte le opportunità possibili, di più non posso dire, ma siamo orgogliosi della nostra redazione sportiva e loro resteranno con noi”, ha aggiunto.

Mediaset vicina a pareggiare i costi dei Mondiali con la pubblicità

“Mediaset tiene un approccio opportunistico sui diritti della Serie A. A poche ore dalla prevista uscita dei bandi, non posso e non devo dire nulla per correttezza. Vedremo come va. Conoscete la nostra posizione, la pay non è core business, ma ci piacerebbe proporre un’offerta per i nostri abbonati. Come tv generalista – ha continuato Pier Silvio Berlusconi – abbiamo sempre avuto diritti sportivi, coglieremo ogni opportunità per avere diritti sportivi. Sarà possibile una collaborazione con Mediapro per i diritti della Serie A di calcio? Noi siamo disposti a collaborare con chiunque. Se ci sono possibilità di collaborazione che vanno nell’interesse di Mediaset e dei suoi telespettatori, sì. Ad oggi la situazione è abbastanza bloccata. Certo che siamo disponibili a collaborare con Mediapro, ma non vedo al momento come”.

C’è “un’ottima possibilita’” di trovare un accordo con Sky per la trasmissione dei canali in chiaro di Mediaset sulla piattaforma satellitare. L’accordo commerciale fatto con Sky, ha spiegato Pier Silvio Berlusconi, “ha disteso molto i rapporti: abbiamo alcune visioni che coincidono sulla tv in chiaro e sulla pay-tv”, ha concluso il vicepresidente di Mediaset.

 

5 COMMENTI