(foto ufficio stampa inter)

Anche la Slovacchia si tinge di nerazzurro: nella città di Bratislava è stata inaugurata oggi Inter Academy IMAS Slovakia, la prima Academy del Paese.

Con l’annuncio odierno della partnership, frutto dell’accordo tra FC Internazionale Milano ed FC IMAS, si costituisce un primo passo nell’ambito dello sviluppo della formazione di alta qualità tecnica di giovani ed allenatori in Slovacchia: presenti in occasione dell’inaugurazione a Bratislava, insieme al Vice President Javier Zanetti, anche il Technical Director del Progetto Inter Academy Marco Monti, il Sales Manager Global Youth Business Andrea Bonariva, che nel corso della conferenza stampa odierna hanno presentato questo importante progetto.

«Giocare a calcio è il desiderio di ogni bambino, che attraverso i valori dello sport ha la possibilità di crescere anche come uomo. Tutto questo grazie a Inter Academy e alle profonde competenze dei suoi coach nel crescere e formare nuovi calciatori nel mondo. Uomini ancor prima che campioni, ecco perché sono felice che grazie a Inter Academy il sogno di ogni bambino possa ora diventare realtà anche per tanti ragazzi e ragazze qui in Slovacchia. Dopo aver difeso sul campo i colori nerazzurri, ora come vice presidentdell’Inter sono onorato di rappresentarli attraverso un progetto dai forti valori umani e dalla grande passione come Inter Academy. Sono inoltre fiducioso sulla riuscita di questa collaborazione qui in Slovacchia, con un partner serio capace di condividere i valori etici e morali, oltre che sportivi, per la formazione dell’uomo oltre che del giocatore», ha dichiarato Javier Zanetti.

Javier Zanetti (foto ufficio stampa inter)

Il supporto del team di Inter Academy sarà volto alla condivisione del know-how nerazzurro, dando quindil’opportunità ai ragazzi di crescere e allenarsi seguendo gli elevati standard tecnici ed etici dell’Inter pur rimanendo nel proprio Paese, ambiente naturale in cui poter sviluppare se stessi non solo da un punto di vista calcistico ma anche umano. Per questo motivo la condivisione dell’expertise nerazzurro è volta non solo ai ragazzi, ma anche agli allenatori locali, loro prima interfaccia. Solo in questo modo si può infatti costruire una struttura che sviluppi il gioco del calcio giovanile in maniera completa.

All’inaugurazione, nel pomeriggio a Stupava, hanno partecipato alle attività sul campo circa 60 ragazzi dai 7 ai 17 anni ed erano presenti sugli spalti 300 bambini della Scuola elementare di Stupava: uno degli obiettivi sarà coinvolgerli nelle attività del Progetto di Inter Academy sul territorio, attività che proseguiranno poi il prossimo mese. Inizialmente due i tecnici nerazzurri a coordinare e formare sul posto gli allenatori locali: Aldo Montinaro che in qualità di Senior Technical Operations Manager darà il via alle operazioni tecniche e Raffaele Quaranta, che si fermerà in Slovacchia come primo Permanent Coach.

Il progetto Inter Academy è presente oltre che in Colombia, anche in Argentina, Arabia Saudita, Bielorussia, Brasile, Cina e Giappone e Ungheria coinvolgendo 20 mila bambini, 300 allenatori locali e 40 tecnici italiani, e rappresentando l’espressione internazionale del Settore Giovanile del Club, famoso per le importanti vittorie ottenute sul campo e le profonde competenze dei suoi coach nel crescere e formare nuovi calciatori professionisti.