Jean Alesi esports Academy
Jean Alesi, ex pilota di Formula Uno (Foto Andrea Staccioli Insidefoto)

Il mondo degli esports sta coinvolgendo un numero sempre maggiore di appassionati, ma anche gli addetti ai lavori sono ormai consapevoli degli effetti positivi che si possono generare attraverso questa particolare disciplina. Nel mondo del calcio sono sempre più numerosi i club che hanno deciso di ingaggiare videogiocatori professionisti pronti a vestire la maglia delle rispettive squadre in tornei ufficiali, ma anche i protagonisti delle altre discipline stanno ormai volgendo la propria attenzione a questo ambito.

Tra i personaggi conquistati dal fenomeno c’è anche Jean Alesi, uno dei piloti più importanti nella storia della Formula Uno. Il francese ha infatti deciso di seguire l’esempio di Fernando Alonso, che recentemente ha fondato una squadra tutta sua, e ha annunciato della sua Jean Alesi eSports Academy.

Si tratta di di una vera e propria scuola pensata per i migliori talenti del simracing virtuale organizzata in collaborazione con Matteo Bobbi, uno dei commentatori della Formula Uno su Sky. Saranno proprio Alesi e Bobbi a seguire in prima persona gli allenamenti, vere e proprie maratone di gare davanti al PC, degli aspiranti videogiocatori pronti a mettersi in luce per ottenere un posto nella prestigiosa Academy.

Come fare per guadagnarsi un posto in un ruolo tanto ambito? Gli interessati hanno la possibilità di prendere parte a tornei online nei quali verranno selezionati i più veloci, che poi saranno osservati in pista dagli insegnanti che valuteranno le loro qualità per capire se potranno entrare a far parte dell’Academy e intraprendere il percorso di crescita del progetto di Alesi.

Il progetto consente così all’ex pilota francese di restare nel mondo dei motori, a cui è indissolubimente legato, ma con una feste inedita: “Durante la mia carriera ho guidato auto e gareggiato in molte competizioni di diverse categorie, ma ciò che ha sempre caratterizzato il mio percorso è stato il supporto caloroso ed entusiasta degli appassionati di questo sport. Per la prima volta gli appassionati e i tifosi hanno la possibilità di diventare i protagonisti degli eSports dedicati alle corse, e sono entusiasta dell’opportunità di scambiare i ruoli potendo condividere la mia esperienza e restituire parte del supporto e delle emozioni che mi hanno dato nel corso degli anni” – ha raccontato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here