Champions League
(Insidefoto.com)

Aleksander Ceferin, presidente della Uefa, ha parlato in una lunga intervista a “La Gazzetta dello Sport”.

Più peso alla storia, come cambia la ripartizione dei premi Champions

Ceferin su Champions e Superlega: «Tutti devono coltivare il sogno di qualificarsi»

Tra i tanti temi toccati anche quello relativo alla formula della Champions League, che dal prossimo anno sarà «4X4». Alla domanda se in seguito siano previsti cambiamenti, il presidente risponde così: «Fino al 2024 non cambierà molto, anche il triennio successivo, 2021-2024, sarà come il prossimo. Poi vedremo. Abbiamo cominciato discussioni strategiche tra tutti sul futuro del calcio, non soltanto del torneo. Naturalmente tutti devono coltivare il sogno di qualificarsi e quindi non possiamo permetterci una Superlega. Dobbiamo solo renderla sempre più interessante».

Champions League, dal 2018-19 si cambia: orari diversi e nuove qualificazioni

Ceferin su Champions e Superlega, il presidente parla dei rapporti Uefa-Fifa

A questo proposito Ceferin parla dei rapporti tra Uefa e Fifa: «Le relazioni sono molto buone ma io non sono stato eletto per socializzare e fare amicizia, bensì per proteggere il calcio europeo. Non mi è piaciuto scoprire dalla stampa della nascita di nuovi tornei. Ora sappiamo di questi investitori pronti a dare oltre 20 miliardi di euro per Mondiale per club e Nations League globale: ma io voglio sapere chi sono, come, e perché qualcuno è pronto a pagare tanto per due tornei che non esistono. Non possono dirmi: ecco l’offerta, abbiamo 60 giorni per decidere, entro il Congresso di Mosca».

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here