Gaetano Micciché (Insidefoto.com)
Gaetano Micciché (Insidefoto.com)

Malagò candida Gaetano Micciché per la presidenza della Serie A. E’ il presidente di Banca Imi, investment bank del gruppo Intesa Sanpaolo, il profilo indicato dal commissario della Lega Serie A, Giovanni Malagò, ai club come candidato ideale per la presidenza della Lega.

«Non ho sentito nessuno avverso a mia proposta. E’ una mia idea, del tutto personale di cui devo parlare ancora con il diretto interessato», ha detto Malagò dopo la riunione informale con i 20 club, «Gaetano Micciché è un uomo di sport, molto appassionato, competente, un uomo di relazioni, di sistema, molto stimato».

Prima del commissariamento «è stato poco serio continuare a tenere l’assemblea aperta» senza risultati, ha aggiunto Malagò.

«Non convoco l’assemblea formale finché non c’è la certezza di trovare soluzioni su statuto e governance con relativi nomi. Ci sarà una nuova riunione informale il 5 marzo alle 15. Senza incidenti di percorso, l’obiettivo è fare l’assemblea vera e propria lunedì 19 marzo».

Il presidente del Coni, dopo aver annunciato la candidatura di Gaetano Micciché, ha spiegato che gli parlerà in questi termini: «Gli dirò che bisogna dare una mano al mondo del calcio. Non so se disponibile – ha continuato Malagò dopo la prima riunione con i venti club della Serie A -, ma c’è stato un consenso pressoché unanime. Sarebbe un eccellente ticket con i profili che sono stati proposti per il ruolo di amministratore delega».