Il presidente della Liga spagnola Javier Tebas ha annunciato in un’intervista a “Expansiòn” che LaLiga lancerà la propria web tv multisport ad agosto. Un canale di trasmissione gratuito che prevede solamente la registrazione da parte dell’utente, il quale potrà così usufruire di un’ampia offerta sportiva che possa indicare al meglio i gusti degli spagnoli. L’obiettivo è migliorare l’esperienza dei fan e prevedere il loro comportamento. Sapere cosa gli piace e cosa vedono.

La produttività marginale dei gol nella Liga: i casi Eibar, Girona e Getafe

Canale multisport Liga, l’obiettivo è dare visibilità agli sport minori

Tebas spiega che «oltre ai nostri contenuti, trasmetteremo altri sport purché abbiano una qualità sufficiente. Questo sarà il fattore chiave, il livello di audience che ogni disciplina può generare. L’obiettivo è trovare la strada per dare visibilità a quegli sport che sono impossibili da inserire sui canali mainstream per la mancanza di slot orari disponibili».

(foto Insidefoto.com)

Questo canale OTT è parte del progetto “LaLiga4Sports”, e ci sono molti sport che potrebbero beneficiare di questa vetrina: dall’hockey all’atletica, passando per il pugilato, la scherma o la ginnastica.

Canale multisport Liga, un passo verso la tv OTT del futuro

Tebas aggiunge che la tv «offrirà contenuti on demand e dal vivo. Ci saranno partite della Segunda Divisiòn, ma non in esclusiva a meno che non vengano presentate offerte molto importanti». Nessun discorso invece, per quanto riguarda la Liga: «Forse in futuro, sarà il mercato a stabilirlo. Tra il 2025 e il 2030 il pubblico che guarderà la tv attraverso internet sarà la maggioranza».

La Liga blinda Tebas: contratto da 1,2 milioni e clausola di non concorrenza

E’ ancora prematuro ad ora fare un discorso economico: «Lavoriamo affinché in futuro queste federazioni possano monetizzare i loro sport attraverso l’OTT della Liga, dato che al momento non sono abbastanza organizzati per avere un buon prodotto da soli. La monetizzazione verrà dopo. Non siamo ossessionati da questo aspetto».

2 COMMENTI