Diritti Tv Serie A, la regia unica della Lega (foto: calcio e Finanza)
Diritti Tv Serie A, la regia unica della Lega (foto: calcio e Finanza)

Sono partiti i primi contatti tra Mediapro e gli operatori interessati ai diritti tv della Serie A del triennio 2018-2021. Le pay tv e gli operatori del web sono in attesa di capire i contenuti dei nuovi pacchetti.

Nella mattinata di lunedì Sky aveva diffidato la Lega dall’assegnare i diritti tv a Mediapro nell’ottica della realizzazione di un canale tematico.

Poi l’assemblea ha scelto la strada aderente al bando: il gruppo spagnolo agirà come intermediario e dovrà rivendere i diritti agli operatori. Il progetto del canale, che avrebbe trasformato Mediapro in produttore-editore, è stato congelato e presto si apriranno le danze delle trattative.

Mediapro, almeno sulla carta, non può fare a meno di distribuire i suoi diritti su Sky, che vanta la platea di abbonati più consistente; Allo stesso modo Sky non può fare a meno dei diritti della Serie A di Mediapro, che rappresentano il suo core business.

«Collaborare con MediaPro? Noi prima di tutto compriamo diritti e compreremo i diritti della Serie A da chi ha l’obbligo di venderli. Aspettiamo di vedere come e quando verranno offerti in vendita i diritti in un quadro di regole certe e chiare. Su questa linea seguiremo con attenzione e tranquillità l’evolversi delle cose allo scopo di continuare a mettere a disposizione dei nostri abbonati la migliore offerta calcistica e sportiva», spiega Riccardo Pugnalin, executive vice president Communication & Public affairs di Sky.

Anche Mediaset è in fase di attesa. Al momento non sembra intenzionata a spingersi con decisione oltre quota 200 milioni. Qualcosa potrebbe cambiare se la Roma venisse nuovamente inclusa nel gruppo tv con le altre grandi.

Per i piani di Mediapro è indispensabile l’ingresso in scena di un gigante del web. Nei mesi scorsi hanno dato segnali Tim, Perform e Amazon.

Attenzione a BeIn Sports che in Spagna è partner di Mediapro e offre un servizio per lo streaming delle partite della Liga. L’abbinamento potrebbe ripetersi in Italia.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here