fatturato squadre italiane classifica europea deloitte money league
Umerto Gandini e Mauro Baldissoni, ad e dg della Roma (Foto Insidefoto.com)

Venerdì la Roma è attesa da un incontro molto importante. Una delegazione del club giallorosso volerà infatti in Svizzera per l’appuntamento fissato in agenda con l’Uefa per discutere dei paletti sforati in tema di fair play finanziario. In partenza per Nyon ci sono l’amministratore delegato, Umberto Gandini, e il direttore generale, Mauro Baldissoni.

Fair play finanziario Roma, la mancata Champions della scorsa stagione pesa sui conti

Saranno loro ad esporre i conti e il lavoro svolto a Trigoria per rispettare gli accordi presi con l’organismo europeo. Lavoro che, soprattutto a causa della mancata partecipazione alla Champions League della passata stagione, si è in parte complicato andando a incidere inevitabilmente sui bilanci della società romanista.

Berlusconi a Pallotta: «Segua il mio esempio e stia vicino alla Roma»

La Roma esporrà la situazione, ricordando però anche le recenti cessioni nel mercato invernale che hanno alleggerito il monte ingaggi e portato delle plusvalenze, come ad esempio il trasferimento del terzino Emerson al Chelsea. La Uefa ascolterà ma non emetterà alcuna sanzione visto che si pronuncerà nei prossimi mesi.

Fair play finanziario Roma, dalla capitale filtra ottimismo

Da Trigoria filtra una buona dose di ottimismo dato che si è sforato di poco un solamente paletto – quello del pareggio di bilancio – mentre parallelamente si è investito su infrastrutture e settore giovanile, voci che l’Uefa tiene in considerazione nel calcolo complessivo.

PrecedenteMediapro sonda televisioni e operatori del web, Sky chiede regole certe
SuccessivoFormula 1, ricavi in calo con Liberty Media: l’irritazione di Marchionne cresce