rai acquista diritti tv olimpiadi 2018 2020
L'esultanza di Christof Innerhofer dopo l'argento in discesa libera ai Giochi 2014 (foto Insidefoto.com)

Il CdA Rai, riunitosi oggi sotto la presidenza di Monica Maggioni, ha approvato, su proposta del Direttore Generale Mario Orfeo, l’accordo con Discovery per l’acquisizione dei diritti radiotelevisivi in chiaro delle Olimpiadi invernali del 2018 in Corea, che la Rai trasmetterà quindi dopo 8 anni di assenza.

Inoltre, il Cda ha approvato lo schema negoziale per le Olimpiadi estive del 2020 in Giappone. Il Direttore Generale ha ribadito che i Giochi Olimpici, dove è rappresentata l’Italia, rappresentano un momento importante per il servizio pubblico radiotelevisivo, il cui ruolo è anche quello di trasmettere e rendere universali i valori dello sport.

ascolti La Domenica Sportiva
(Foto Insidefoto.com)

“Siamo molto felici per il fatto che la Rai abbia acquisito i diritti a trasmettere le Olimpiadi invernali, una cosa che integra in modo esemplare e perfetto quanto già offerto con Discovery da Eurosport”, ha commentato Giovanni Malagò, presidente del Coni. “Non nascondo che siamo sempre stati sponsor di questa opportunità – ha aggiunto il capo dello sport Italiano intervistato dall’Ansa – per mettere in condizione il più possibile di dare visibilità alle discipline invernali, agli sponsor e chi ha investito sui progetti. Ringrazio anche il gruppo Discovery, sono molto molto felice, complimenti a presidente e direttore generale della Rai”, ha concluso Malagò.

goggia premi coppa del mondo di sci 2017
Sofia Goggia (foto Insidefoto.com)

Scongiurato, quindi, il rischio che la Rai non trasmettesse ancora i Giochi Invernali. Per le Olimpiadi di Vancouver 2010 infatti la rete pubblica aveva trasmesso solo 100 ore sulle 450 totali disponibili, trasmesse integralmente da Sky. Per i Giochi del 2014 a Sochi, invece, Sky aveva trasmesso gli eventi in chiaro su Cielo e, a pagamento, sulla piattaforma satellitare.

Discovery nel giugno 2015 aveva acquisito i diritti dei Giochi Olimpici per quattro edizioni (Pyeongchang 2018, Tokyo 2020, Pechino 2022 e Parigi 2024) per una cifra complessiva di circa 1,3 miliardi di euro.