Luka Modric (Foto Alterphotos / Insidefoto)
Luka Modric (Foto Alterphotos / Insidefoto)

Non si fermano le indagini del fisco spagnolo sull’evasione fiscale dei calciatori che giocano nella penisola iberica. Questa volta nel mirino c’è Luka Modric, centrocampista del Real Madrid.

Il croato ex Tottenham, secondo l’accusa della procura di Madrid, avrebbe evaso 870.728 euro nel biennio 2013/14, tramite una società con sede in Lussemburgo, la Ivano Sarl. Modric avrebbe firmato con questa società la cessione dei propri diritti di immagine: la Ivano Sarl ha ricevuto così pagamenti per 552.485 euro nel 2013 e 729.000 euro nel 2014. Tuttavia, secondo l’accusa, si tratta di una falsa società, “creata con l’unico scopo di canalizzare i diritti di immagine del giocatore e di evitare le tasse”.

Premium Sport stagione 2017-2018
(foto Insidefoto.com)

Inoltre, secondo la Procura, scrive oggi Marca, l’evasione potrebbe essere anche maggiore, dato che l’Ufficio nazionale antifrode (Onif) ha rilevato la possibile esistenza di posizioni finanziarie del giocatore nell’Isola di Man.

L’accusa nei confronti di Modric arriva all’indomani del patteggiamento da parte di un suo compagno di squadra, il brasiliano Marcelo. Il terzino sinistro del Real Madrid, denunciato per una presunta evasione fiscale maturata nel 2013, ha patteggiato davanti al giudice e pagherà 490.917,70 euro. Lo scrive il quotidiano As, spigando che il calciatore brasiliano è comparso ieri mattina, anche se per soli 10′, davanti al giudice del Tribunale di Alcobendas (Madrid) dopo la denuncia, impegnandosi a versare quanto dovuto.

maglie Liga 2017-2018
Cristiano Ronaldo con la maglia del Real Madrid (Foto: Insidefoto.com)

Si tratta solamente degli ultimi due casi di una lunga serie di accuse ai calciatori per presunta evasione fiscale. Quella che sta facendo più parlare rimane quello di Cristiano Ronaldo, che ora si è detto pronto a restituire 14,7 milioni di euro al fisco spagnolo. Nel frattempo Josè Mourinho è stato chiamato in causa sempre dalla Hacienda spagnola per una cifra di 3,3 milioni di euro. I casi CR7 e Mou avevano fatto scendere in campo in loro difesa il superprocuratore Jorge Mendes, che segue entrambi.

Tra i casi principali c’è anche quello di Leo Messi, la cui condanna di 21 mesi di prigione, reo di frode fiscale per aver evaso il fisco negli anni 2007, 2008 e 2009 per un totale di 4,1 milioni di euro, non dichiarando introiti per 10,1 milioni percepiti come diritti d’immagine, è stata commutata in una mula di 455 mila euro.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here