Prosegue la crescita di Tifosy, la piattaforma di crowdfunding per finanziare le società di calcio, lanciata dall’ex calciatore della Sampdoria e della Juventus, Gianluca Vialli, assieme a Fausto Zanetton, ex banchiere di Goldman Sachs e Morgan Stanley specializzato in investimenti nel mondo dello sport e dei media.

Oggi Tifosy ha annunciato di aver raggiunto l’obiettivo di un milione di sterline: «Aver raggiunto e superato il target iniziale di 1.000.000 di Sterline con un mese di anticipo sulla data di chiusura della campagna, dimostra l’eccezionale livello di supporto e condivisione della Vision di Tifosy; trasformare l’industria dello sport professionistico – si legge in una nota sul sito -. Il board di Tifosy ha quindi deciso di proseguire la raccolta fondi fino alla data del 10 Novembre 2017 e di emettere nuove azioni a disposizione di coloro che vorranno investire».

Gianluca Vialli
Gianluca Vialli

Tifosy, come avevamo avuto modo di raccontare nei mesi scorsi su Calcio e Finanzaha già lavorato con più di 15 squadre in Inghilterra e in Italia, organizzando delle campagne di crowdfunding per finanziare ampliamenti e miglioramenti di campi sportivi e stadi. Tra le ultime, ad esempio, il Frosinone ha lanciato dei mini-bond sulla piattaforma Tifosy per «sviluppare nuovi progetti dentro ed intorno allo Stadio Benito Stirpe», mentre lo Shrewsbury ha costruito nel suo impianto un nuovo settore a posti in piedi grazie al crowdfunding.

La piattaforma Tifosy è regolata dalla Financial Conduct Authority inglese (FCA), che svolge a grandi linee le stesse funzioni della Consob in Italia, in primis quella di salvaguardare il pubblico risparmio. Tifosy sta creando una nuova asset class: la possibilità di investire in squadre di calcio collegando due industrie in rapida crescita, il mercato sportivo globale che vale 150 miliardi di dollari e i tifosi sportivi che raggiungono nel complesso i 4 miliardi di persone, con il mercato globale del crowdfunding che è passato dagli 880 milioni di dollari di giro d’affari nel 2010 ai 34 miliardi di dollari nel 2016. L’industria degli investitori professionali, quella dei venture capital, investe in media 30 miliardi di dollari ogni anno.

PrecedenteSponsor, diritti tv e premi: ecco quanto può valere per l’Italia la qualificazione ai Mondiali
SuccessivoI giocatori più costosi a Football Manager 2018: Neymar al top, CR7 fuori dalla top 25