L’idea è decisamente suggestiva, anche Paraguay e Cile potrebbero aggiungersi a Argentina e Uruguay per organizzare il Mondiale di calcio del 2030.

Argentina e Uruguay corrono insieme per il Mondiale del 2030

L’assegnazione del mondiale sarà un affare a cui nessuno vuole mancare.

L’Uefa ha già fatto sapere che sosterrà l’Inghilterra, mentre la Cina come noto si sta muovendo da tempo per avere la sua chance. Anche se la vera sfida dovrebbe essere quella tra Europa e Sudamerica, visto che con le regole attuali l’Asia non potrà ospitare un mondiale per due edizioni dopo quella in Qatar nel 2022.

A loro si aggiunge quindi l’ipotesi di un mondiale sudamericano. Con il Paraguay che ha fatto sapere di voler aderire alla proposta di Argentina e Uruguay e il Cile pronto ad aggregarsi.

 

Il presidente del Paraguay Horacio Cartes e quello del Conmebol Alejandro Dominguez hanno annunciato il piano Giovedi scorso.

Cartes ha scelto Twitter per la conferma: siamo d’accordo a presentarci uniti per il diritto di ospitare la Coppa del Mondo 2030″.

Fernando Caceres, segretario sportivo dell’Uruguay, ha detto all’Associated Press che anche il Cile sta considerando di aderire alla proposta con gli altri tre paesi.

Ufficialmente, tuttavia, al momento si parla ancora solo di Argentina – Uruguay 2030.

Il mondiale sarà particolarmente importante perchè si tratterà dell’edizione del centenario, dopo quella del 1930 che vide Argentina e Uruguay in campo nella finale disputata a Montevideo.