Sta per prendere il via una nuova stagione di Lega Pro, che vedrà l’introduzione di un’importante novità: la possibilità di effettuare per la prima volta ben cinque sostituzione in una gara. L’operazione potrà essere effettuata seguendo però una specifica regola: i cambi dovranno avvenire in non più di tre intervalli di gioco, per evitare che le squadre possano compiere questa scelta soprattutto per perdere tempo.

Una novità certamente rivoluzionaria, anticipata già pochi giorni fa dal presidente Gabriele Gravina, ma che è ora diventata ufficiale. Si tratta comunque di un esperimento: il provvedimento è già in vigore nella Lega Nazionale Dilettanti e ora sarà esteso anche al terzo campionato professionistico. I tecnici, oltre che in campionato, potranno fare cinque cambi anche negli incontri di playoff e playout, oltre che in Supercoppa Serie C.

Piuttosto lungo il cammino che permetterà di con cui sarà possibile guadagnare la promozione in Serie B. Potranno accedere al campionato cadetto sempre quattro squadre: saliranno direttamente le vincitrici dei tre gironi, mentre la quarta sarà determinata dai playoff a cui partecipano 28 squadre, la vincitrice della Coppa Italia di categoria e le formazioni che si sono qualificate dal secondo al decimo posto nei tre gironi.

A partire dall’annata 2017-2018 le formazioni che partecipano a Lega Pro e Serie D avranno inoltre la possibilità di assegnare numeri fissi ai calciatori, come accade ormai da tempo in Serie A e Serie B.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here