“Bergamo è conosciuta anche per l’Atalanta, il Comune dovrebbe darci un contributo per la pubblicità che facciamo alla città“. Il presidente Antonio Percassi, durante un’intervista telefonica a Patrizio Romano per la trasmissione “SeilaDea Summer” dell’emittente bergamasca SeilaTv, commenta con una battuta la crescente popolarità dei nerazzurri a livello continentale.

“I club stranieri – aggiunge Percassi – chiedono espressamente la nostra presenza per i test precampionato e questo è un segnale di crescita importante”, spiega, riferendosi agli impegni di respiro internazionale con Lilla (per il “Bortolotti”, il 26 luglio), Borussia Dortmund (1 agosto, ad Altach in Austria) e Valencia per il “Trofeo Naranja” dell’11 agosto.

Riguardo alla prossima esperienza in Europa League, Percassi sceglie il profilo basso: “Per noi il primo grande risultato è mantenere la serie A. La coppa è un’esperienza determinante e stiamo lavorando per agevolare i tifosi che vorranno seguirci a Reggio Emilia, ma dobbiamo tenere i piedi per terra visti i problemi incontrati dal Sassuolo nel gestire l’impegno su due fronti nella scorsa stagione. Confido in Gasperini”.

Circa i lavori allo stadio, si comincerà dalle due curve: “Demolizione e ricostruzione dovrebbero richiedere tre mesi, a fine campionato sarebbe ideale iniziare i lavori, forse anche prima se saremo già salvi”, prosegue il presidente atalantino.

Percassi chiude con i sogni stagionali: “Di notte ne faccio tanti, ma quando mi sveglio metto i piedi per terra e lavoro a testa bassa. Un grande salto verso il futuro sarebbe battere una grande in coppa, magari l’Arsenal. Firmerei per essere tra le prime dieci di campionato, le prime quattro di Coppa Italia e per raggiungere gli ottavi di Europa League“.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here