stadio San Paolo Napoli Comune
Lo stadio San Paolo (foto Insidefoto.com)

“Sembra più facile firmare un trattato tra Usa e Urss”. Così il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, è intervenuto sulla vicenda stadio nel capoluogo campano.

Nei giorni scorsi il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis aveva lanciato la provocazione: “Faremo lo stadio a Bagnoli”. Parole che hanno aperto una nuova polemica tra le istituzioni e il club, innanzitutto con Diego Civitillo,presidente della X Municipalità di Bagnoli e Fuorigrotta. “Si tratta dell’ennesima trovata mediatica di De Laurentiis – il suo commento -. Ricordiamo tutti che secondo quanto dichiarato mezzo stampa negli ultimi dieci anni avrebbe dovuto costruire 10 diversi stadi in 10 diverse aree di Napoli e Provincia. Bagnoli ha bisogno di spiaggia, parco, spazi sociali, turismo ecosostenibile e sviluppo, ascoltando quelli che sono i bisogni della cittadinanza – prosegue Civitillo – . De Laurentiis dovrebbe sapere che esiste un tessuto di cittadinanza e attivismo politico che da anni lotta affinché dopo 30 anni di nulla si realizzi il progetto Bagnoli e lo stadio non è tra le proposte in discussione”.

stadio napoli polemiche
Luigi De Magistris, sindaco Napoli, e Aurelio De Laurentiis patron del Napoli (Insidefoto)

Non solo Civitillo, perché sull’argomento stadio è intervenuto anche il sindaco De Magistris. “La convenzione con De Laurentiis per il San Paolo? Sembra più facile firmare il trattato Usa e Urss. È una telenovela un po’ stancante. Bisogna firmare al più presto. E il patron eviti certe esternazioni. Ma dico anche che ragioni e torti, in questi casi, non sono mai da una parte sola. Se fino ad ora non si è chiusa le ragioni e i torti si dividono, ma chiudere al più presto credo che sia nell’interesse della città e per creare un clima di tranquillità attorno alla squadra che, sono convinto, l’anno prossimo può giocarsela per la vittoria finale”, il commento del primo cittadino di Napoli in un’intervista a La Repubblica Napoli. Che sui lavori al San Paolo ha aggiunto: “Bisogna assolutamente provvedere alla ristrutturazione dei bagni, che interessano ai tifosi, prima dell’estate. Poi, la progettazione dei sediolini”.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here