Si è aperta ufficialmente la stagione del calciomercato, una fase importantissima che getta le basi per la prossima stagione e che ha già visto andare a segno alcuni colpi. Per arrivare preparati La Gazzetta dello Sport – come scrive oggi il quotidiano specializzato Today Pubblicità – dedica al mercato un’edizione speciale: domani infatti la sua prima pagina sarà extra large e all’interno ci saranno approfondimenti, profili dei personaggi, schede e interviste.

In questo numero da conservare tutto quello che c’è da sapere su come sta cambiando la Serie A, con le trattative più calde, quelle già concluse, i nuovi protagonisti del campionato, i rumors sui prossimi accordi, gli orientamenti delle squadre, i calciatori ritenuti insostituibili, chi è in bilico.

E ancora i dettagli e i retroscena: Leonardo Bonucci e Alex Sandro tenuti stretti dalla Juve, il Milan che si è aggiudicato il calciatore Fabio Borini bruciando sul tempo la Lazio, il centrocampista Maxime Gonalons alla Roma.

La Gazzetta da collezione che i lettori troveranno in edicola domani ha un format particolare: presenterà una copertina rovesciata di grande formato (405x575cm) e avrà foliazione maggiorata. Anche la distribuzione di questo numero speciale sarà accresciuta.

Il numero dedicato al calciomercato fa parte di una serie di edizioni speciali che nel corso dell’anno accompagneranno il lettore con una copertura eccezionale, in stile Gazzetta, dei grandi eventi sportivi. Le precedenti erano dedicate al campionato di Moto Gp e Formula 1 in partenza (in edicola lo scorso 24 marzo), al calciomercato (in edicola lo scorso 2 febbraio), al derby (15 aprile) e alla finale di Champions League (3 giugno).

1 COMMENTO

  1. È da più di un mese che si parla solo di mercato che senso ha aprirlo ora? Secondo me dovrebbe essere dal 1 giugno al 31 luglio, tenere il mercato aperto fino al 31 agosto quando sono già iniziate competizioni europee, coppa Italia e campionato è un altro controsenso. Mi piacerebbe sapere le motivazioni di tale finestra di mercato perché proprio non le capisco.