Il nuovo proprietario del Leeds United, l’italiano Andrea Radrizzani, ha riacquistato lo storico stadio del club, Elland Road. Il terreno era stato venduto nel 2004 quando il club era in difficoltà finanziarie e da allora la squadra pagava l’affitto.

A quei tempi il Leeds aveva negoziato un contratto di locazione di 25 anni su Elland Road dopo averlo venduto per 8 milioni di sterline a Jacob Adler, un immobiliarista di Manchester.

Lo stadio era successivamente passato ad una società con sede nelle Isole Vergini britanniche, pur rimanendo sotto il controllo di Adler. Lo stesso Adler continua a possedere il campo di allenamento Thorp Arch del club.

L’accordo comprendeva una clausola di buyback che dava al Leeds il diritto di riacquistare il terreno in qualsiasi momento prima del 2029. Il costo attuale era pari a circa 17 milioni di sterline, ma si ritiene che Radrizzani abbia pagato una cifra vicina ai 20 milioni di sterline per accelerare la vendita da Adler.

Il riacquisto di Elland Road spinge orgogliosamente in alto l’orgoglio del club, proprio nei giorni che stanno segnando il cambio manageriale dalla precedente presidenza di Massimo Cellino (che ha recentemente incassato 60 milioni da Radrizzani) alla nuova proprietà.

Dopo l’acquisto il club ha emesso una nota che spiega come l’operazione permetterà di ridurre notevolmente le spese e investire quanto risparmiato sulla parte sportiva, dall’Academy alla prima squadra oltre allo stesso stadio che ha bisogno di alcuni aggiornamenti strutturali, oltre ad un nuovo piano per riqualificare l’area circostante.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here